Concorso ordinario secondaria, Ministero riconosce altri errori prova scritta. Ecco per quali classi di concorso. LE NOTE

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria di cui al DD n. 499 del 21 aprile 2020, come modificato dal Decreto n. 23 del 5 gennaio 2022. Un concorso complesso, che ha interessato quasi tutte le classi di concorso, con una prova scritta con domande a risposta multipla e una sola risposta corretta.

Prova scritta a crocette

La prova scritta, così strutturata, è stata ampiamente contestata dai candidati non solo per l’eccessivo nozionismo richiesto ma anche perché in numerose classi di concorso sono state subito individuati errori nella formulazione della domanda, o più opzioni di risposta tra quelle proposte o addirittura nessuna da poter considerare corretta.

Sono scattate segnalazioni, ricorsi, interrogazioni parlamentari, appelli, lettere, denunce agli organi di informazioni.

Ecco gli indirizzi mail messi a disposizione dal Ministero per la segnalazione di quesiti ritenuti da rivedere.

Altri errori individuati

Nella giornata di ieri il Ministero ha comunicato un’altra serie di classi di concorso in cui sono stati rilevati errori.

Si tratta di

A008: quesiti n. 22 e 30 La nota

A037 quesiti n. 12 e 15 La nota

AD24 quesito n. 24 La nota

AM56 quesito n. 37 La nota

B020 quesito n. 30 T1 la nota

Precedenti errori

Le classi di concorso finora interessate dalla rideterminazione dei punteggi

Classe di concorso A017 T1 (n. 31 e n. 32); T2 (n.4)

 classe di concorso A040 quesiti a risposta multipla n. 11, n. 21, e n. 24.

Classe di concorso A042 Si è reso necessario provvedere ad una rettifica del Quesiti errati nn. 2, 5, 6, 10, 25

Quesiti errati Classe di concorso B003 n. 7, n. 9 e n. 27

Quesiti n. 24 e 29 classe di concorso B015

classe di concorso ADMM,

Quesito errato classe di concorso AK55

Quesito errato classe di concorso A060 – Turno 3

Quesito n. 1 A060 T2

LE NOTE

A059 e B006 Le note

Alcuni candidati rientrano, altri potrebbero essere esclusi. Perché è un pasticcio

Purtroppo la decisione assunta non è esclusivamente quella di assegnare due punti a chi non ha segnato la risposta corretta.

“Nei casi di opzioni di risposta tutte errate – ha segnala il sindacato Anief per le precedenti note –  saranno assegnati due punti a tutti i candidati, nel caso di erronea indicazione della risposta corretta, comunque presente tra le opzioni, saranno rideterminati i punteggi con conseguente ridefinizione dell’elenco degli ammessi/non ammessi alla prova successiva.

Teoricamente possibile, dunque, che si possano verificare anche casi di candidati che saranno esclusi dal concorso anche nel caso abbiano già svolto la prova orale.”

I candidati di altre classi di concorso chiedono rettifiche

Ma ci sono ancora classi di concorso nelle quali alcuni quesiti non convincono i candidati.

Ad es. Concorso ordinario secondaria, i candidati AA25 chiedono rettifica errori nei quiz: “Ci aspettiamo umiltà che noi stessi doniamo ai nostri studenti”

Concorso a Cattedra, errori nei quesiti ministeriali. Il Giudice predispone una perizia da parte del Preside della Facoltà di lettere di una Università

Concorso scuola, il teorico delle intelligenze multiple Gardner scrive a Bianchi: “Avete sbagliato il quiz sulla mia teoria”. Dal Ministero nessuna risposta

Ministero ha istituito commissione di verifica

In risposta all’appello presentato da un gruppo di intellettuali il Ministero aveva precisato che tutte le segnalazioni pervenute sono controllate dalla Commissione nazionale del concorso e dai 131 gruppi di lavoro dedicati alle singole classi di concorso. Nei casi in cui sono riscontrati errori, le domande vengono annullate e i punteggi dei candidati sono rivisti. Inoltre il Ministero dell’Istruzione ricorda che è impegnato, da diversi mesi, nella realizzazione di un concorso dalla complessa macchina organizzativa con oltre 8mila quesiti da predisporre.

Attendiamo nuove.

Concorsi scuola: l’obiettivo è avere le graduatorie entro il 20 luglio e comunque in tempo utile per le immissioni in ruolo 2022

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur