Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Concorso ordinario secondaria, chi supera le prove avrà l’abilitazione. Per il ruolo occorre posizionarsi nel numero dei posti a bando

WhatsApp
Telegram

Concorso scuola secondaria primo e secondo grado di cui al DD n. 499 del 21 aprile 2020 modificato dal Decreto n. 23 del 5 gennaio 2022. Il concorso prevede prova scritta, prova pratica per alcune classi di concorso, prova orale. La graduatoria sarà formata dai candidati che sulla base delle votazioni riportate nelle prove e nella valutazione dei titoli, si collocheranno nel numero dei posti banditi per quella classe di concorso nella regione scelta.

Partecipano al concorso esclusivamente i docenti che hanno presentato domanda telematica entro il 31 luglio 2020. Vincolati anche alla o alle classi di concorso e regione scelte in quella fase, nonostante da allora siano trascorsi due anni.

Solo per le classi di concorso STEM (A020, A026, A027, A028, A041) sarà possibile presentare una nuova domanda, nei tempi che saranno stabiliti da un apposito decreto ministeriale.

Il primo calendario delle prove dal 14 marzo al 13 aprile 2022

NOTA BENE Il calendario non comprende tutte le classi di concorso per cui è stata bandita la procedura: nell’avviso si precisa che le date relative allo svolgimento delle prove per le classi di concorso al momento non considerate verrà comunicato successivamente, previa pubblicazione del relativo avviso in Gazzetta Ufficiale.

CORSO DI PREPARAZIONE AL CONCORSO

Il concorso 2020 è abilitante

Tutti i candidati che supereranno le prove (prova scritta e prova orale + prova pratica per quelle classi di concorso che la prevedono) sia che rientrino nella graduatoria, sia che non ne facciano parte, conseguiranno l’abilitazione per la classe di concorso oggetto del concorso.

Ogni candidato – se in possesso dei relativi titoli di accesso – ha potuto presentare domanda di partecipazione per max una classe di concorso per la scuola secondaria di primo grado e max una classe di concorso della scuola secondaria di II grado (+ procedura sostegno se in possesso del relativo titolo).

Abilitazioni corrispondenti

Inoltre il Ministero ha pubblicato, in allegato al Decreto n. 23 del 5 gennaio 2022, l’allegato C dal titolo ABILITAZIONI CORRISPONDENTI 

Così il candidato che supera il concorso per A – 13 Discipline letterarie, latino e greco A otterrà l’abilitazione anche per le classi di concorso A – 11 Discipline letterarie e latino A – 12 Discipline letterarie negli istituti secondari di secondo grado e così via.

L’assunzione a tempo indeterminato

Spetta ai “vincitori”, cioè agli aspiranti che superano tutte le prove previste almeno con il punteggio minimo e che sommando anche i titoli, si collocano all’interno del numero dei posti a bando per la classe di concorso in oggetto nella regione scelta.

Non sono previsti “idonei”, cioè la graduatoria è ad esaurimento fino allo scorrimento di tutti i vincitori.

Le assunzioni in ruolo dovrebbero iniziare dal 1° settembre 2022. Dopo le prove scritte, nelle quali il risultato è immediato, i tempi sono gestiti dalle commissioni, in cui sono presenti numerosi docenti che non hanno esonero dal servizio. Pascarella (Flc Cgil): “Tempi potrebbero essere lunghi. C’è anche la questione commissari” [VIDEO]

CORSO DI PREPARAZIONE AL CONCORSO

La consulenza

Nel prossimo concorso ordinario concorrerò per am56 e as55, ovvero violino nelle scuole secondarie di primo grado e viola per il secondo grado, di cui non mi risulta siano ancora uscite le date.
se, come nel caso della classe di concorso a s55, non dovessi riuscire ad arrivare primo e dunque a vincere l’unico posto messo a bando per quella CDC ma riuscissi a ottenere un punteggio minimo adeguato, risulterei idoneo come è successo ad altri colleghi in altre procedure concorsuali e/o abilitato nella CDC oppure no?
Inoltre, se dovessi vincere il concorso, dunque arrivassi primo, ma rifiutassi il ruolo, oltre a essere depennato dalla graduatoria di merito perderei anche l’abilitazione per la CDC?

Sono iscritta correttamente a 2 classi di concorso e vorrei sapere: qualora superassi le prove e ottenessi il punteggio per l’abilitazione, entrerei nella graduatoria per ottenere un ruolo nell’a.s. 2022/2023. Se risultassi in posizione utile ma rinunciassi al ruolo perderei l’abilitazione? Se invece non fossi in posizione utile l’abilitazione resta valida fino a quando?

Il superamento di tutte le prove concorsuali, attraverso il conseguimento dei punteggi minimi costituisce ai sensi dell’articolo 5, comma 4-ter del Decreto legislativo n. 59 del 13 aprile 2017, abilitazione all’insegnamento per le medesime classi di concorso.

L’USR responsabile della procedura è competente all’attestazione della relativa abilitazione.

L’abilitazione quindi è indipendente dal ruolo, rimane anche se si rifiuta il ruolo e non ha una scadenza.

Questa è infatti anche la condizione di numerosi docenti di ruolo in procinto di partecipare al concorso ordinario per la scuola secondaria per avere il tesoretto di 12 punti da sfruttare nella graduatoria interna di istituto o per la mobilità professionale (passaggio di cattedra e/o di ruolo).

È possibile richiedere consulenza a [email protected]

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Concorso secondaria 

È possibile richiedere info sul forum di reciproco aiuto

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?