Concorso ordinario secondaria: chi supera tutte le prove avrà l’abilitazione anche se non rientra nei posti per il ruolo

Concorso ordinario secondaria I e II grado: attiva fino al 31 luglio sul sito del Ministero la procedura per presentare la domanda. Qualche chiarimento sui “risultati” che si potranno ottenere partecipando alle prove.

Requisiti di accesso al concorso ordinario secondaria

Posti comuni:

  • abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure
  • laurea (magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche oppure
  • abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente

Per i posti di insegnante tecnico-pratico (ITP) il requisito richiesto sino al 2024/25 è:

il diploma di accesso alla classe della scuola secondaria superiore (tabella B del DPR 19/2016 modificato dal Decreto n. 259/2017).

Per i posti di sostegno:

Requisiti già indicati per i posti comuni oppure quelli per i posti di ITP più il titolo di specializzazione su sostegno.

Corso di preparazione al concorso Secondaria di I e II grado

Concorso scuola secondaria: le prove

Per la procedura relativa ai posti comuni sono previste le seguenti prove:

  • due prove scritte;
  • una prova orale.

Per i posti di sostegno:

  • una prova scritta;
  • una prova orale

Ricordiamo che si potrà partecipare max a quattro procedure:

  • una classe di concorso per la scuola secondaria di I grado, una classe di concorso secondaria II grado, sostegno secondaria I grado, sostegno secondaria II grado (se in possesso del titolo di specializzazione).

Corso di preparazione al concorso Secondaria di I e II grado

I posti a disposizione e l’abilitazione

Sono 33.000, distribuiti tra posti comuni e sostegno. Scarica la distribuzione dei posti per classe di concorso e regione

Chi rientra nel numero dei vincitori per la classe di concorso per cui ha partecipato avrà abilitazione + ruolo.

Chi invece supererà le prove ma non rientrerà nel numero dei posti banditi per la sua classe di concorso nella regione prescelta, avrà comunque  l’abilitazione.

L’abilitazione rimane anche se, ad esempio si rientra nel numero dei posti banditi, ma non si accetterà il posto quando sarà offerto.

La procedura del concorso è regionale ma l’abilitazione è valida su tutto il territorio nazionale.

A cosa serve l’abilitazione

L’abilitazione è utile per

  • l’inserimento nella II fascia delle graduatorie di istituto delle scuole statali
  • l’assunzione a tempo indeterminato nelle scuole paritarie

Altri percorsi per conseguire l’abilitazione

I docenti con tre anni di servizio svolti tra l’anno scolastico 2008/09 e il 2019/20 possono partecipare anche alla procedura straordinaria a fini abilitanti 

nonché, quando sarà riattivato, al concorso straordinario per il ruolo.

Percorsi abilitanti: il Decreto Scuola, approvato il 6 giugno scorso, contiene la previsione di un tavolo per l’avvio di percorsi abilitanti, ma naturalmente si tratta di iniziative ancora di là da venire.

Preparati al concorso ordinario secondaria I e II grado

Concorso ordinario secondaria: il bando è in Gazzetta Ufficiale, 25.000 posti. Scadenza domanda 31 luglio

Le immissioni in ruolo da concorso ordinario, inevitabilmente, scatteranno non prima dell’anno scolastico 2020/21.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia