Concorso ordinario infanzia, primaria e secondaria: dalle prove all’assunzione in ruolo. FAQ

Stampa

Concorso ordinario scuola dell’infanzia, primaria e secondaria: dai partecipanti alle prove, dalle graduatorie di merito alle assunzioni, dalla possibilità di partecipazione alle procedure concorsuali successive al conseguimento dell’abilitazione. Le nostre FAQ sulle novità del Decreto legge n. 73 del 25 maggio 2021 (Decreto sostegni-bis).

Chi può partecipare

D. Con il Decreto sostegni-bis saranno banditi nuovi concorsi ordinari?

R.  No. Il Decreto semplifica le procedure concorsuali già bandite con il DD n. 499/2020, integrato dal DD n. 749/2020 (concorso ordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado posti comuni e di sostegno) e con il DD n. 498/2020 (concorso ordinario scuola dell’infanzia e primaria posti comuni e di sostegno).

D. Saranno possibili nuove istanze di partecipazione? 

R. No, non è prevista la riapertura dei termini per la presentazione delle domande o la modifica dei requisiti di partecipazione, in quanto il previsto decreto del Ministero dell’Istruzione (previsto dal Decreto 73/2021) interverrà per modificare le procedure concorsuali, in particolare interverrà sull’articolazione delle stesse, sulle graduatorie di merito e sulla possibilità di partecipare alle successive procedure concorsuali.

D. Alla luce di quanto detto sopra, chi parteciperà ai concorsi ordinari summenzionati?

R. Potranno partecipare soltanto gli aspiranti che hanno già presentato le istanze di partecipazione entro il 31 luglio 2020 (data ultima di presentazione delle domande di partecipazione sia per la scuola dell’infanzia/primaria che per la scuola secondaria di primo e secondo grado).

D. Qual è il motivo per cui il Decreto sostegni-bis è intervenuto sulle procedure già bandite?

R. Il Decreto è intervenuto, semplificandole, sulle procedure concorsuali già bandite, al fine di assicurare che i concorsi ordinari per il per la scuola dell’infanzia, primaria e secondaria, per i posti comuni e di sostegno, si svolgano con frequenza annuale.

Articolazione concorso

D. Alla luce delle disposizioni del Decreto 73/2021, come si articoleranno le prove dei concorsi ordinari suddetti?

R. Le prove dei concorsi per la scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado si articoleranno:

  • in una sola prova scritta con più quesiti a risposta multipla, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze del candidato sulla disciplina della classe di concorso o tipologia di posto per la quale partecipa, nonché sull’informatica e sulla lingua inglese.
  • in una prova orale;
  • nella valutazione dei titoli.

D. Per la prova scritta vi sarà la pubblicazione preventiva dei quesiti?

R. No, il Decreto dispone che: Non si da’ luogo alla previa pubblicazione dei quesiti.

D. Quant’è valutata la prova scritta? E’ prevista una soglia minima per il suo superamento? 

R.  La prova scritta è valutata al massimo 100 punti ed è superata con un punteggio minimo di 70 punti.

D. La prova scritta per le medesime classi di concorso si svolgerà in maniera contestuale per tutti i candidati?

R. Non per forza. In base al numero dei candidati, infatti, è contemplata la possibilità di prevedere, ove necessario, la non contestualità delle prove relative alla medesima classe di concorso, fermo restando che è necessario garantire lo stesso grado di selettività tra tutti i partecipanti.

D. Per superare la prova orale è previsto un punteggio minimo?

R. Il Decreto, diversamente che per la prova scritta, non prevede nulla al riguardo.

Graduatorie di merito e assunzioni

D. Come saranno formulate la graduatorie di merito? 

R. Le graduatorie di merito saranno formulate sulla base del punteggio riportato nella prova prova scritta, nella prova orale e nella valutazione di titoli.

D. E prevista una quota di idonei da inserire nelle graduatorie di merito?

R. No, nelle graduatorie di merito saranno inseriti soltanto i vincitori di concorso, ossia coloro i quali rientrano nel numero dei posti banditi.

D. Nel caso in cui i posti, destinati annualmente alle immissioni in ruolo, non siano sufficienti, i vincitori di concorso verranno comunque assunti?

R. Sì, le immissioni in ruolo possono essere disposte anche negli anni scolastici successivi, sino all’esaurimento della graduatorie, nel limite previsto dal bando per la specifica regione e classe di concorso e nel limite delle facoltà assunzionali disponibili a legislazione vigente.

Conseguimento abilitazione scuola secondaria

D. Chi supera le prove ma non vince il concorso per la scuola secondaria di primo e secondo grado, consegue l’abilitazione per la medesima classe di concorso di partecipazione?

R. Sì, in quanto le modifiche apportate dal Decreto n. 73/2021, almeno secondo quanto si legge nello stesso, non riguardano la natura abilitante del concorso, di cui all’articolo 14 del DD n. 499/2020. Ne abbiamo parlato in “Concorso ordinario scuola secondaria, chi supera prove conseguirà abilitazione per classe concorso scelta”.

Protocollo sicurezza

D. Qualora la situazione di emergenza sanitaria dovesse perdurare, sarà previsto un apposito protocollo di sicurezza?

R. Sì. Nel Decreto n. 73/2021 è previsto che con ordinanza ministeriale sono definiti appositi protocolli, sottoposti alla previa approvazione del Comitato tecnico-scientifico e relativi alle modalità di svolgimento in sicurezza dei concorsi per il personale scolastico fino al 31 dicembre 2022.

Partecipazione ai concorsi successivi

D. I partecipanti che non superano il concorso, potranno partecipare per le medesime classi di concorso alla successiva procedura ordinaria? 

R. No. L’articolo 59, comma 13, del Decreto n. 73/2021, infatti, prevede che i candidati che partecipano ad una procedura concorsuale e non superano le relative prove non possono presentare domanda di partecipazione alla procedura concorsuale successiva per la medesima classe di concorso o tipologia di posto per la quale non hanno superato le prove. L’unica deroga al riguardo è prevista per i partecipanti al concorso straordinario per le discipline STEM. A quest’ultimo abbiamo dedicato apposite FAQ. in “Concorso straordinario materie scientifiche (STEM) 2021: dal bando alle prove, dalle GM alle assunzioni. FAQ”

Decreto legge n. 73 del 25 maggio 2021

Immissioni in ruolo e concorsi 2021: chi partecipa, chi è escluso, i requisiti. Decreto sostegni bis [LO SPECIALE]

NB: il Decreto sostegni-bis, pubblicato in GU, seguirà adesso l’iter parlamentare per la conversione in legge, per cui potrà essere soggetto a delle modifiche.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata