Concorso scuola, la password del computer per l’esame è “Guerra”. Stupore e sconcerto tra i candidati

WhatsApp
Telegram

Migliaia di insegnanti si sono trovati a dover utilizzare con la password “Guerra” mentre hanno partecipato alla prova di inglese del concorso ordinario per la secondaria.

Qualcuno dei candidati ha pensato a uno scherzo (di cattivo gusto) della commissione, ma appena ha realizzato che non poteva essere così è rimasto sconcertato.

La prova si svolge su una piattaforma che ciascun candidato deve avviare inserendo una password comunicata all’ora prevista:

“Alle 14:25 – spiega la dirigente dell’ “Einaudi” di Bassano del Grappa, Laura Biancato, a Il Fatto Quotidiano – ci è arrivata la password. Non potevamo credere ai nostri occhi. La parola scelta è stata: “Guerra”. Quando l’abbiamo vista non potevamo crederci. Mi hanno chiesto cosa stesse accadendo ho detto loro che non mi capacitavo della parola che avremmo comunicato da lì a pochi istanti per poter accedere all’esame”.

Alle 14,30 (ora ufficiale dell’avvio della prova), nelle sedi di tutt’Italia, la password è apparsa sugli schermi e sulla lavagna multimediale delle aule.  Nessuno si aspettava che ci fosse chi potesse scegliere come password proprio la parola “guerra”.

In realtà, segnala sempre Il Fatto Quotidiano, le password formulate per i concorsi non vengono scelte all’interno degli uffici di viale Trastevere: il ministero assegna a un fornitore la gestione del software e della parola chiave e non c’è alcun controllo da parte degli uffici del dicastero. D’altro canto, fino ad oggi, non si è mai verificato alcun problema. Nella sessione mattutina la password inoltrata è stata la parola “villa”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur