Concorso ordinario infanzia e primaria, il giorno della prova i candidati devono portare la ricevuta del versamento

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario infanzia e primaria di cui al DD n. 498 del 21 aprile 2020: le prove scritte si svolgeranno tra il 13 e il 21 dicembre, salvo diverse indicazioni a causa dell’emergenza sanitaria. Nei prossimi giorni gli USR pubblicheranno le sedi d’esame stabilite per i candidati delle rispettive regioni.

La prova scritta si svolgerà tra il 13 e il 21 dicembre AVVISO

L’elenco delle sedi di esame sarà pubblicato dagli USR. Quali monitorare, cosa portare il giorno della prova

Ricevuta del versamento

Nella fase di presentazione della domanda (unica domanda per tutte le prove alle quali si è chiesto di partecipare) i candidati hanno effettuato un pagamento (10 euro per ciascuna procedura).

In fase di svolgimento della prova concorsuale, i candidati devono esibire la ricevuta del versamento.

Per il concorso infanzia e primaria il Ministero non ha ancora emanato specifiche indicazioni, ma possiamo fare riferimento a quanto comunicato per il recente concorso delle classi di concorso STEM svolto in estate.

N.B. Ci riserviamo di aggiornare l’articolo con eventuali nuove e più puntuali indicazioni fornite dal Ministero.

“Si ricorda, inoltre, che i bandi di concorso hanno previsto il versamento di un diritto di segreteria.

In mancanza della ricevuta di versamento, o in caso di mancata indicazione della causale di pagamento nella ricevuta, il candidato dovrà regolarizzare la propria posizione nei giorni immediatamente successivi alla prova scritta presso l’Ufficio Scolastico Regionale.

Ove sia accertato che il candidato abbia effettuato il pagamento dei diritti di segreteria solamente per alcune, e non per tutte, le procedure per le quali ha chiesto di partecipare, il candidato sosterrà la prova con riserva di effettuare il pagamento nei giorni immediatamente successivi e di regolarizzare la propria posizione presso l’Ufficio Scolastico Regionale.

Codesti Uffici sono tenuti ad invitare, formalmente, il candidato a regolarizzare la propria posizione entro un congruo termine, a pena di esclusione, dalla procedura/e.”

Su questo l’USR Veneto ha fornito specifiche indicazioni: “I candidati che ancora non avessero provveduto a tale pagamento sono tenuti a farlo con ogni urgenza e comunque prima dello svolgimento delle prove scritte il cui calendario è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 93 del 23 novembre 2021, nonché nel sito internet del MI e di questo USR.

I candidati avranno cura, il giorno della prova scritta, di esibire la ricevuta di versamento al personale addetto. In caso di mancanza della ricevuta verranno ammessi “con riserva” e dovranno regolarizzare la propria posizione nei giorni immediatamente successivi alla prova scritta inviando la ricevuta del versamento all’Ufficio di Ambito Territoriale competente per la specifica procedura concorsuale”

Cosa portare il giorno della prova

I candidati che non ricevono comunicazione di esclusione dalla procedura sono tenuti a presentarsi per sostenere la prova scritta muniti

  • di un documento di riconoscimento in corso di validità
  • del codice fiscale
  • della ricevuta di versamento del contributo di segreteria
  • di quanto prescritto dal protocollo di sicurezza, adottato con Ordinanza Ministeriale 21 giugno 2021, n. 187, pubblicato sul sito del Ministero, nonché della normativa vigente in materia di “certificazione verde” VEDI PROTOCOLLO DI SICUREZZA

Come recuperare ricevuta del pagamento

In fase di presentazione della domanda entro il 31 luglio 2020 il pagamento poteva essere effettuato esclusivamente tramite bonifico bancario oppure attraverso il sistema «Pago In Rete» al seguente link 

Nell’area personale sono sempre disponibili le ricevute dei pagamenti effettuati.

Pertanto è possibile recuperare la ricevuta del versamento effettuato, controllare se è corretta, se necessità di integrazioni.

Corso di preparazione al concorso ordinario per scuola dell’infanzia e primaria – Edizione 2021/2022

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito