Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Concorso ordinario infanzia e primaria 2020, i vincitori saranno assunti. Ma in alcune regioni ci sono ancora le graduatorie del 2016 e 2018

WhatsApp
Telegram

Immissioni in ruolo anno scolastico 2022/23: attesa l’autorizzazione del MEF per circa 65.000 posti sugli 80.000 a disposizione. Una scelta, quella del Ministro Bianchi, che non mancherà di suscitare polemiche, in questo modo infatti ancora 20.000 posti rischiano di rimanere senza titolare ed essere attribuiti ancora una volta come supplenze al 31 agosto.

Ma cerchiamo di guardare al lato positivo delle cose.

Una nostra lettrice scrive

“Buongiorno, vi contatto in merito al vostro articolo di cui sotto :
“Ho superato il concorso ordinario infanzia, sarò convocata per il ruolo a settembre?” Chiarimenti

Ho alcuni dubbi in merito. Io ho vinto il concorso ordinario DD 498/2020, classe EEEE, in Lombardia, la mia posizione in graduatoria è la numero 1085 ed i posti messi in bando sono 1509. Non ho ben capito se, nonostante io sia vincitrice di concorso e pertanto rientri tra i posti messi in bando, è sicuro che io prenda il ruolo dal 1 settembre 2022 o potrebbe accadere che, a causa di altre graduatorie, ciò venga posticipato?
Entro quando il MEF darà le autorizzazioni?
Non ho capito quali siano i prossimi step da seguire, potreste darmi delucidazioni in merito?”

Nell’articolo indicato dalla collega abbiamo spiegato come i candidati risultati idonei devono attendere che le circostanze portino allo scorrimento delle graduatorie per poter sperare nell’assunzione.

Discorso diverso invece per  candidati vincitori, che si sono collocati nel numero dei posti a bando.

Per loro l’assunzione è garantita dal bando. Ma l’anno di assunzione dipende da vari fattori.

Nel concreto, la collega che ci ha scritto potrebbe avere buone speranze di ricevere una proposta di immissione in ruolo già a settembre 2022, in  quanto sia le graduatorie del concorso 2016 che del concorso 2018 sono esaurite. L’unico concorso dal quale si attinge dunque sarà il concorso 2020.

Le immissioni in ruolo dovranno essere suddivise al 50% con le GaE. Se le GaE dovessero esaurirsi o essere incapienti, eventuali posti residui passeranno al concorso.

In base all’elaborazione della FCLCGIL i posti a disposizione, complessivamente, saranno 2.277.

Quindi, anche ad ipotizzare una suddivisione netta al 50% dei posti tra GaE e concorso, numerosi candidati del concorso saranno assunti.

Tutto dipenderà a questo punto da quanti posti saranno autorizzati.

Se, in base al contingente complessivo di 65.000 posti per tutti i gradi di scuola, di questi 2.277 l’autorizzazione arriverà per circa 1.900, saremo già al limite.

Dunque, pur rimanendo impregiudicato il diritto all’assunzione in ruolo, anche per i vincitori del concorso infanzia e primaria di cui al DD n. 499 del 21 aprile 2020, ci sono alcune circostanze contingenti che potranno determinare il ruolo già a settembre 2022 oppure successivamente.

Per la scuola primaria, il concorso 2016 risulta esaurito in tutte le regioni tranne

Le graduatorie del concorso 2018 

Presenti ancora in numerose regioni, anche se i candidati in alcuni casi sono in numero inferiore rispetto ai posti disponibili. Potrebbero esserci buone possibilità di assunzione.

Le graduatorie del concorso 2020 

Concorso ordinario infanzia e primaria, ecco le graduatorie. TABELLE

Possono essere utilizzate direttamente nelle regioni in cui le graduatorie 2016 e 2018 sono esaurite, cioè

  • Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia e Veneto

Elaborazione dati FLCGIL al 27 giugno 2022

Immissioni in ruolo infanzia e primaria a luglio 2022: GaE, concorsi, call veloce e GPS sostegno. Ecco le possibilità di assunzione

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff