Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Concorso ordinario: errori commessi nella presentazione della domanda, si viene esclusi dalla prova?

Stampa

Concorso ordinario infanzia primaria e concorso ordinario secondaria: banditi rispettivamente con DD n. 498 del 21 aprile 2020 e DD n. 499 del 21 aprile 2020 le domande sono state presentate entro il 31 luglio 2020 e adesso si attende la pubblicazione in Gazzetta ufficiale con le modifiche introdotte dal Decreto Sostegni bis in merito alla semplificazione di prove e procedure, nonché per la riapertura del bando per le classi di concorso STEM A020, A026, A027, A028, A041.

Quando si svolgeranno le prove

Non c’è ancora una data, solo una vaga previsione di poter avviare le prove scritte entro dicembre. Non sappiamo se per tutte le classi di concorso o solo per alcune. Concorso docenti, entro dicembre l’avvio dell’ordinario. L’annuncio del sottosegretario Floridia

Certo è che in alcune regioni vi è necessità di avere le graduatorie in tempo per le assunzioni dell’anno scolastico 2022/23, perché quelle dei precedenti concorsi sono esaurite. Gli avvisi degli Uffici Scolastici

Domande presentate con errori

In previsione di ciò, alcuni candidati sono andati a rivedere la domanda presentata, riscontrando alcuni errori

mi sono iscritta l’anno scorso al Concorso ordinario e purtroppo nella domanda ho notato che ho commesso un errore nella voce del punteggio di laurea: anziché mettere 95 su 110 ho inserito 95 su 100. Causerebbe l’annullamento delle prove? Potreste effettuare una correzione?

A nostro parere, se l’iscrizione è formalmente corretta, l’indicazione errata del voto di laurea non inficia la partecipazione alle prove. In ogni caso, una volta superate le prove, bisognerà comunicare il dato errato alla commissione perchè ne tenga conto nella valutazione dei titoli ai fini della graduatoria.

Rimandiamo all’Ufficio Scolastico regionale per una eventuale comunicazione prima dell’avvio delle prove (per mettersi al sicuro).

Un altro docente scrive

Ho presentato la domanda di partecipazione al concorso per la scuola secondaria per una sola classe di concorso ma mi sono accorta di non aver pagato il contributo di segreteria. Sarò escluso dalla prova?

A nostro parere no, la prova potrà essere svolta. In questo momento (in mancanza di diversa disposizione ministeriale) rispondiamo in analogia con quanto previsto per i precedenti concorsi: ai candidati viene richiesto di portare

Nella nota n. 18557 del 15 giugno 20121

“Il Ministero, a proposito del concorso STEM scrive “Si ricorda, inoltre, che i bandi di concorso hanno previsto il versamento di un diritto di
segreteria. In mancanza della ricevuta di versamento, o in caso di mancata indicazione della causale di pagamento nella ricevuta, il candidato dovrà regolarizzare la propria posizione nei giorni immediatamente successivi alla prova scritta presso l’Ufficio Scolastico Regionale.
Ove sia accertato che il candidato abbia effettuato il pagamento dei diritti di segreteria solamente per alcune, e non per tutte, le procedure per le quali ha chiesto di partecipare, il candidato sosterrà la prova con riserva di effettuare il pagamento nei giorni immediatamente successivi e di regolarizzare la propria posizione presso l’Ufficio Scolastico Regionale.
Codesti Uffici sono tenuti ad invitare, formalmente, il candidato a regolarizzare la propria posizione entro un congruo termine, a pena di esclusione, dalla procedura/e.”

Anche in questo caso invitiamo i candidati a contattare gli USR per capire se è già possibile regolarizzare la propria posizione.

Per consulenze è possibile scrivere a [email protected]
Non è assicurata la risposta individuale, ma la trattazione di temi generali nei tag SupplenzeImmissioni in ruoloConcorso infanzia e primariaconcorso secondaria

Stampa
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur