Concorso ordinario e straordinario bis: le prospettive per diplomati magistrale e laureati SFP

Concorso ordinario e straordinario bis: potrebbero essere due le possibilità per diplomati magistrale con titolo conseguito entro a.s. 2001/02 e laureati in Scienze della formazione primaria per accedere al ruolo. 

Concorso ordinario: si attende il bando

I sindacati sono stati convocati domani 30 luglio al Miur per l’informativa sul concorso. Ad aprile è già stato pubblicato il decreto e la scorsa settimana l’autorizzazione ai posti da bandire.

Il concorso ordinario è dunque alle porte.

Concorso straordinario bis: i requisiti

E tuttavia numerosi docenti sperano – e di questa loro posizione hanno anche interessato i sindacati – nel concorso straordinario bis, la cui proposta è stata elaborata dal Sen. Pittoni responsabile scuola della Lega e Presidente della VII Commissione Cultura del Senato.

Il concorso straordinario sarebbe riservato ai docenti con diploma magistrale conseguito entro a.s. 2001/02 e laureati in Scienze della formazione primaria con un anno di servizio nella scuola statale o nelle sezioni primavera

Una seconda e diversa edizione del concorso straordinario destinato a coloro che possiedono un solo anno di servizio – si legge nella relazione illustrativa – non scalfisce la operatività della norma di riferimento e non provoca reazioni contrarie da parte di coloro che hanno già partecipato al concorso straordinario previsto dalla legge vigente, poiché viene rispettato il loro diritto di priorità temporale nell’accesso al ruolo.

I tempi di realizzazione

E tuttavia, il concorso straordinario bis acquisterebbe valore se bandito prima o comunque contemporaneamente all’ordinario.

In caso contrario infatti i docenti con il requisito di accesso sarebbero comunque costretti a partecipare all’ordinario, con tutte le difficoltà organizzative che i concorsi ordinari comportano.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia