Concorso ordinario, avvio censimento delle aule informatizzate per la prova preselettiva. NOTA [PDF]

Stampa

Inizia il conto alla rovescia per il concorso ordinario. Il Ministero dell’Istruzione ha emanato una nota, la n.155 del 2 febbraio 2021, a firma del capo dipartimento, Giovanna Boda, per il censimento delle aule informatizzate per la prova preselettiva.

Il documento indica la necessità, da parte del Ministero, di procedere con urgenza alla ricognizione delle aule informatiche presenti nelle istituzioni scolastiche, al fine di consentire il corretto espletamento delle prove previste per il concorso ordinario, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento del personale docente per i posti comuni e di sostegno della scuola dell’infanzia e primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado.

Allo scopo di supportare le procedure concorsuali, viene messa a disposizione una piattaforma che consentirà alle istituzioni scolastiche di procedere alle operazioni di censimento delle aule.

Detta piattaforma, volta a raccogliere le informazioni relative alla capienza e alle caratteristiche tecniche di ogni singola aula, sarà disponibile al link https://concorsi.scuola.miur.it/ dall’8 al 19 febbraio.

Il Ministero, inoltre, precisa che, per gli uffici scolastici regionali si possono individuare referenti tecnici regionali, chiamati a fornire ilmassimo supporto alle istituzioni scolastiche, tenuto anche conto dell’attuale situazione emergenziale.

Per le scuole, invece, il Dirigente scolastico provvederà a nominare uno o, laddove possibile, due responsabili tecnici d’aula per la gestione delle procedure ordinarie e per il prosieguo della procedura straordinaria. Nell’individuazione dei responsabili sarà possibile confermare i precedenti oppure indicarne dei nuovi in sostituzione o in aggiunta.

I responsabili dovranno essere autorizzati dagli istitui al trattamento dei dati personali inerenti a tutte le citate procedure.

Ciascun istituto, quindi, indicherà sulla piattaforma, disponibile al link https://concorsi.scuola.miur.it/, a partire dall’8 febbraio, i dati relativi ai propri responsabili, individuati sulla base del requisito delle conoscenze informatiche adeguate a supportare l’intera procedura concorsuale (download dell’applicativo, salvataggio ed invio file).

I responsabili medesimi, in questa fase, avranno il compito di seguire le operazioni di censimento delle aule informatizzate.

Il censimento dovrà avvenire dall’8 al 19 febbraio 2021 e dovrà necessariamente tenere conto del distanziamento sociale previsto dalle disposizioni attualmente vigenti; pertanto, le istituzioni scolastiche dovranno indicare, per ciascuna aula, i posti effettivamente disponibili al netto del distanziamento sociale (un metro da ogni candidato per ogni lato).

L’ottica è quella di garantire il distanziamento sociale dei candidati, quindi la valutazione relativa all’utilizzo di posti disponibili in linea con il distanziamento previsto è legata sostanzialmente alle caratteristiche dell’aula.

Concorsi ordinari: infanzia primaria e secondaria

Non c’è ancora una data esatta, in ogni caso anche i concorsi ordinari slittano, con una forte ipoteca sulla possibilità di poter concludere le procedure in tempo utile per le immissioni in ruolo dell’anno scolastico 2021/22.

Nonostante ciò le domande rimangono cristallizzate al 31 luglio 2020, per cui non è possibile cambiare regione o inserire diversa classe di concorso né è tantomeno permesso ai neolaureati della sessione autunnale di presentare la domanda.

La prima operazione degli Uffici Scolastici sarà quello di stabilire, in base al numero delle domande pervenute, per ogni classe di concorso e regione, se sarà necessaria o meno la preselettiva per i due concorsi ordinari.

La preselettiva  si svolgerà infatti qualora a livello regionale e per ciascuna distinta procedura, il numero dei candidati sarà superiore a quattro volte il numero dei posti messi a concorso e, comunque, non inferiore a 250.

In ogni caso la batteria dei test sarà pubblicata almeno venti giorni prima rispetto alla prova.

Procedura straordinaria per l’abilitazione

Le domande sono state presentate entro il 15 luglio, ma su quest’ultima il Ministero non ha ancora comunicato nulla. Probabilmente per lo svolgimento bisognerà attendere l’esito del concorso straordinario per il ruolo, e quindi nel 2021 inoltrato.

Le prove: caratteristiche

Concorso straordinario per il ruolo: prova scritta – percorso di abilitazione

Concorso ordinario infanzia e primariaeventuale preselettiva – prova scritta – prova orale  –  Le prove per i posti di sostegno –

Concorso secondaria I e II gradoeventuale preselettiva – prima prova scritta e seconda prova scritta – prova orale – Le prove per i posti di sostegno –

Procedura abilitazioneprova scritta – percorso di abilitazione

I programmi da studiare per ogni procedura

Concorso ordinario docenti secondaria: in quale prova saranno richieste le “Avvertenze generali”

Concorso scuola, certificazione o conoscenza della lingua inglese B2: facciamo chiarezza

Chi supera tutte le prove avrà l’abilitazione anche se non rientra nel numero dei posti a bando

Requisiti commissioni

Concorso straordinario per il ruolo –  Procedura di abilitazione – Concorso ordinario secondaria – Procedura di abilitazione –

I dati generali sulla presentazione delle domande [fonte Ministero Istruzione]

Concorso straordinario per il ruolo: 64mila le domande presentate

Concorso ordinario scuola secondaria: oltre 400mila domande per 33mila posti. Tutti i numeri –

Più di 35mila domande da aspiranti over 50 –

Concorso ordinario secondaria, il 70% dei candidati ha meno di 40 anni, il 57% proviene dal Sud –

Concorsi docenti al femminile: più di mezzo milione di domande, 96% per infanzia e primaria sono donne –

Concorsi scuola, oltre 500mila domande. Azzolina: “La docenza deve tornare ad essere attrattiva”

Abilitazione a livello nazionale

Ricordiamo che La scelta della regione vale solo per il ruolo. L’abilitazione è valida per tutto il territorio nazionale e serve

  • per l’iscrizione nelle graduatorie provinciali per le supplenze (si può scegliere provincia di qualsiasi regione, senza alcun legame con il concorso).
  • per lavorare nelle scuole paritarie

I bandi  e i requisiti di accesso

Suddivisione dei posti per classe di concorso e regione

Concorso ordinario secondaria 

aggiornamento del 10 giugno 2020 –

Concorso straordinario per il ruolo: Prospetto ripartizione posti

concorso infanzia e primaria

Concorsi scuola 2021: prove straordinario si concludono il 19 febbraio. Poi ordinario infanzia primaria e secondaria. Quando il Concorso abilitante? Tutte le info

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur