Concorso ordinario A040, 50% problemi da svolgere ma niente foglio e penna. Lettera

WhatsApp
Telegram

Inviata da Linda Brunelli – Ho partecipato ieri alla prova scritta del concorso ordinario per la classe di concorso A040 (Scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche). Come il 90% delle persone presenti nella mia aula, non l’ho superato. E, nel mio caso, va bene così. Per motivi lavorativi (al momento lavoro in un’azienda privata, come progettista elettronico), di tempo e stanchezza del fine settimana, non sono riuscita a dedicare alla preparazione del concorso il tempo che sarebbe stato necessario. Quindi, posso dire, un po’ me la merito questa bocciatura.

Ma, insieme a me, sono state bocciate persone che già insegnano e che hanno avuto modo di preparare il concorso con più costanza e dedizione.
E perché? Non solo per la vastità del programma, il poco tempo a disposizione, la necessità di ricordare tante formule a memoria.

Ma anche perché, in una prova composta almeno per il 50% da problemi da svolgere, non è stato possibile utilizzare un foglio e una penna per fare un minimo di calcoli.
Infatti, da bando del concorso ordinario, non è previsto l’utilizzo di carta e penna. Solo del mouse.

Tenendo conto che
1. L’essere una “calcolatrice vivente” non credo sia un requisito fondamentale per essere un bravo insegnante
2. Carta e penna sono utili per ragionare e riuscire a trovare un risultato anche per quei problemi di cui non si ricorda a memoria la formula
3. Nelle materie scientifiche, prima della formula, la cosa che fin dalla scuola media ci insegnano è il ragionamento e la comprensione del problema

… Davvero non è possibile consentire l’uso di carta e penna?
Davvero non si riesce a fare delle distinzioni tra le diverse classi di concorso, tenendo conto della diversissima natura dei quesiti?

Proprio ieri sono state riportate le parole del ministro Bianchi, durante il convegno Educare alla pace per ripudiare la Guerra: “[…]abbiamo bisogno di una scuola che insegni a riflettere, a ragionare insieme”. Assumere i docenti sulla base delle nozioni che riescono a immagazzinare non mi sembra un buon punto di partenza in tal senso. Mah.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur