Concorso maestre infanzia e primaria: assunzione idonei 2016 a rischio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il concorso straordinario per infanzia e primaria rischia di creare un paradosso: saranno assunti docenti che non superano una prova concorsuale, a fronte di idonei del concorso 2016 che, se non assunti entro i prossimi due anni, non avranno diritti.

E spesso questi ultimi non hanno i due anni di servizio richiesti per la partecipazione al concorso straordinario, dovranno attendere quello ordinario, nuovamente selettivo.

“Sono un’ idonea che ha superato il concorso 2016, la mia classe di concorso è infanzia e primaria – scrive Vittoria Morisani  Presidente Comitato idonei infanzia e primaria del concorso 2016 – Aspetto con ansia che la graduatoria scorra e che arrivi il mio turno per entrare in ruolo grazie al diritto che ci è stato riconosciuto dal 334 ter  inserito nella Legge di Bilancio 2018, il quale prevede che “ Sino al termine di validità, le graduatorie di tutti i gradi di istruzione e di tutte le tipologie di posto sono utili per le immissioni in ruolo anche in deroga al limite percentuale di cui all’articolo 400, comma 15, del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado, di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, limitatamente a coloro che hanno raggiunto il punteggio minimo previsto dal bando di concorso.”

Dunque, fino a quando la graduatoria sarà valida, bisognerà scorrerla per coprire i posti autorizzati per il ruolo. La durata massima delle graduatorie del concorso 2016 è di altri due anni (3 dall’approvazione della graduatoria + 1 di proroga previsto dalla Legge di Bilancio 2018). Le graduatorie approvate nell’estate 2017 sono state fatte valere per per il 2017/18, 2018/19 e saranno ancora utilizzabili per il 2019/20 e 2020/21.

“Sono un’ idonea del Sud – prosegue Vittoria – e conosco la situazione difficile in cui ci troviamo ma continuo a sperare, anche perché continuano a dirci che i posti si renderanno disponibili grazie alle misure che vogliono adottare, basta aspettare. Abbiamo altri due anni alla scadenza, voglio essere fiduciosa, ma è arrivato il momento di mantenere tutte le promesse che ci hanno fatto.”

Le promesse alle quali si riferisce la docente sono le misure annunciate per il potenziamento degli organici , ancora solo annunci (a parte la sperimentazione per la regione Sicilia)

A turbare il mio sonno – scrivono gli idonei del concorso 2016 – è la bozza del bando del concorso straordinario di  infanzia e primaria, e sono veramente amareggiata e delusa, leggendo che molte di noi, non potranno parteciparvi  per anni di servizio o servizio nella paritaria. Comprendo che si deve pensare a stabilizzare le “veterane”, però ciò che mi fa  rabbia e non mi fa dormire è,  che non si è pensato minimamente che questo potesse danneggiare chi  come me ha superato un concorso veramente selettivo come quello del 2016.

In questo concorso abbiamo svolto  prove scritte di 5 UDA, con tracce date dal ministero, con 15 minuti ognuna; più la prova scritta di lingua straniera livello b2. La prova orale estratta 24 ore prima e in alcuni casi anche meno, da elaborare in power point, più prova orale livello b2, in lingua straniera. Con questo concorso straordinario che supereranno tutti i partecipanti e che è composto da una sola prova orale non si pensa di facilitare troppo l’entrata in ruolo?  Gli Idonei ne hanno superato ben  quattro di prove e non sanno ancora quale destino avranno.

Se ci fosse l’eventualità di far partecipare anche gli idonei di primaria e infanzia al concorso straordinario, chiediamo il riconoscimento del superamento di due prove selettive più una di inglese scritta e orale attraverso un elevato punteggio. Sinceramente in questi giorni  sto provando una grande delusione e non sono l’unica.”

Idonei del concorso 2012 furono assunti

Gli idonei del concorso 2016 fanno riferimento a quanto accaduto nel concorso 2012, quando gli idonei poterono essere assunti tramite il piano straordinario di Renzi.

“Noi idonei  ci sentiamo presi in giro – concludono i docenti – sia perché per gli  idonei 2012 fu trovata una soluzione  e sono stati tutti assunti (diverso trattamento anche qui) e sia perché  probabilmente  saremo scavalcati da chi farà il concorso straordinario. Bella scuola di qualità!! Bel modo di premiare il merito!! Spero davvero che non si verifichi ciò  che stiamo pensando  e che presto avremmo risposte concrete e non più chiacchiere. Il nostro MERITO CONTA”

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione