Concorso insegnanti religione cattolica, iniziati i lavori per l’adozione di una intesa con la CEI

Stampa

Durante il question time di mercoledì 5 febbraio 2020, la ministra dell’istruzione Lucia Azzolina ha fornito chiarimenti in merito ai tempi di avvio della redazione del bando di concorso per gli insegnanti di religione.

Azzolina ha infatti riferito di avere “avviato contatti preparatori a livello di esperti per il corretto svolgersi delle interlocuzioni con gli organi competenti in seno alla Conferenza episcopale italiana per l’adozione di un’Intesa che è un atto bilaterale preliminare indispensabile per l’avvio della stessa procedura selettiva”.

Secondo lo Snadir “le affermazioni della Ministra che ribadisce che si tratti di procedura selettiva confermano la nostra valutazione sull’art.1-bis: una disposizione discriminatoria e iniqua rispetto alla procedura straordinaria prevista per gli altri precari. Pertanto, risulta indispensabile una riflessione attenta e non affrettata da attuarsi con un “tavolo di confronto” comune con i Sindacati rappresentativi, affinché le soluzioni favorevoli per i precari che insegnano religione possano trovare riscontro nella più ampia condivisione possibile“.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur