Concorso insegnanti Religione cattolica dopo 20 anni, soddisfazione da Frassinetti e Bucalo: “Decreto valorizza esperienza e servizio”

WhatsApp
Telegram

“Il Ministro dell’Istruzione Valditara ha firmato un decreto che introduce procedure concorsuali straordinarie per gli insegnanti di religione cattolica. Questo decreto è particolarmente significativo poiché segna l’inizio di una nuova fase nel reclutamento di insegnanti di religione cattolica nelle scuole italiane, sia a livello di infanzia e primaria che nelle scuole secondarie di primo e secondo grado”. Così il Sottosegretario all’Istruzione ed al Merito, On. Paola Frassinetti.

Per la prima volta dopo vent’anni – aggiunge Frassineti – si apre la strada al reclutamento a tempo indeterminato per questi insegnanti, questo rappresenta un importante passo avanti nella valorizzazione del loro ruolo. Inoltre, il decreto riconosce le idoneità acquisite dagli insegnanti di religione cattolica come vere e proprie abilitazioni all’insegnamento, formalizzando così la loro competenza e la loro professionalità.

In questo modo, il Ministero dell’Istruzione riconosce l’esperienza degli insegnanti di religione cattolica e il valore del servizio che essi forniscono all’interno del sistema scolastico. Questa decisione si inserisce in un contesto più ampio di valorizzazione del personale docente e di promozione della qualità dell’educazione nelle scuole italiane”.

Un provvedimento storico che porta stabilità ad oltre un migliaio di insegnanti ad oggi precari garantendo la continuità didattica“. Lo dichiara la senatrice di Fratelli d’Italia Ella Bucalo membro della commissione cultura e istruzione del Senato e vice responsabile del dipartimento scuola del partito.

Concorso riservato insegnanti Religione cattolica, Valditara firma decreto. Ecco i requisiti

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024, ecco le date per lo scritto: 6 LIVE per superarlo. Prezzo sconto 59 euro. Guarda il calendario