Concorso infanzia e primaria: servizio sostegno utile per posto comune

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur ha predisposto il decreto per il concorso straordinario per infanzia e primaria e presto sarà pronto anche il bando in cui ci saranno le date per la presentazione delle domande.

Il concorso straordinario è riservato a diplomati magistrale e laureati in SFP con due annualità di servizio specifico per il tipo di posto richiesto, svolto nella scuola statale negli ultimi due anni.

Il requisito di servizio utile per l’ammissione creerà lo spartiacque tra i docenti che potranno partecipare al concorso straordinario non selettivo, bandito per tutte le regioni e graduatorie ad esaurimento e coloro che invece parteciperanno al concorso ordinario selettivo.

La valutazione del servizio su sostegno

Gli insegnanti di sostegno avranno i loro punti” così il Sen. Pittoni Presidente della VII Commissione Cultura al Senato ha comunicato che la bozza del decreto è stata rivista per permettere ai docenti di raggiungere le due annualità di servizio per l’accesso al concorso anche con il servizio svolto su sostegno, purché specifico per l’ordine di scuola richiesto.

Il servizio sarà valido anche se svolto senza il relativo titolo di specializzazione, che è invece indispensabile per l’accesso alla specifica procedura su sostegno.

Il chiarimento si è reso necessario perché la bozza del decreto non contemplava in maniera esplicita tale possibilità.

Concorso infanzia e primaria, domanda a novembre. La consulenza

Versione stampabile
anief
soloformazione