Concorso infanzia e primaria, requisiti presidenti e commissari. Domande sino al 21 dicembre

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur, con nota n. 53428 del 5 dicembre 2018, ha comunicato le date per la presentazione delle istanze di partecipazione, in qualità di Presidente e Commissario, al concorso straordinario per la scuola dell’infanzia e primaria, riservato ai diplomati magistrale entro l’a.s. 2001/02 e ai laureati in SFP, che abbiano svolto due anni di servizio specifico, negli ultimi otto, nella scuola statale.

Concorso infanzia e primaria, dal 7 al 21 dicembre domanda commissioni

Presentazione domande

Le domande vanno presentate dal 7 al 21 dicembre tramite:

  • Istanze Online per il personale scolastico;
  • la piattaforma Cineca per il personale universitario.

Composizione commissioni

Le commissioni sono composte da:

  • un presidente (professore universitario, dirigente tecnico o dirigente scolastico);
  • due docenti;
  • un segretario.

Se tra i componenti della commissione non via sia un laureato in lingue, si procede alla nomina di membri aggregati che svolgono le loro funzioni limitatamente all’accertamento delle competenze linguistiche.

Per il presidente e ciascun componente, inclusi i membri  aggregati, è prevista la nomina di un supplente.

Requisiti Presidenti

Posto comune

Possono presentare domanda in qualità di Presidente professori universitari, dirigenti tecnici e dirigenti scolastici che siano in possesso dei requisiti di seguito indicati:

  • professori universitari, che svolgano o abbiano svolto attività di insegnamento nei corsi di laurea in scienze della formazione primaria;
  • dirigenti tecnici, appartenenti allo specifico settore o che svolgano o abbiano svolto attività di insegnamento nei corsi di laurea in scienze della formazione primaria;
  • dirigenti scolastici, che abbiano diretto o dirigano istituti comprensivi o circoli didattici ovvero che provengano dai relativi ruoli.

Posti di sostegno

Possono presentare domanda in qualità di Presidente professori universitari, dirigenti tecnici e dirigenti scolastici che siano in possesso dei requisiti di seguito indicati:

  • professori universitari, appartenenti al settore scientifico-disciplinare M-PED/03 ovvero che abbiano svolto attività di insegnamento nell’ambito dei percorsi per l’acquisizione del titolo di specializzazione per il sostegno;
  • dirigenti tecnici, che abbiano maturato documentate esperienze nell’ambito del sostegno ovvero che svolgano o abbiano svolto attività di insegnamento nell’ambito dei percorsi per l’acquisizione del titolo di specializzazione per il sostegno. Costituisce titolo di preferenza l’aver svolto attività di sostegno agli alunni con disabilità in possesso dei titoli di specializzazione;
  • dirigenti scolastici, che abbiano diretto o dirigano istituti comprensivi o circoli didattici ovvero che provengano dai relativi ruoli. Costituisce titolo di preferenza l’aver svolto attività di sostegno agli alunni con disabilità in possesso dei titoli di specializzazione.

Requisiti commissari

Posto comune

Possono presentare domanda in qualità di commissari i docenti che:

  • siano stati confermati in ruolo;
  • abbiano almeno cinque anni di servizio, nella scuola rispettivamente dell’infanzia e primaria, a seconda della distinta procedura cui si riferisce il concorso;
  • abbiano documentati titoli o esperienze relativamente all’utilizzo delle
    tecnologie dell’informazione e della comunicazione nella didattica;
  • siano stati immessi in ruolo da graduatorie di concorso per titoli
    ed esami; in caso di immissione in ruolo attraverso le graduatorie  ad esaurimento, che siano risultati idonei allo specifico concorso ordinario o abbiano conseguito l’abilitazione all’insegnamento attraverso il corso di laurea in scienze della formazione primaria.

Posti di sostegno

Possono presentare domanda in qualità di commissari i docenti che:

  • siano stati confermati in ruolo;
  • siano in possesso del titolo di specializzazione sul sostegno agli alunni con disabilità;
  • abbiano svolto almeno cinque anni di servizio su posto di sostegno nella scuola dell’infanzia o primaria a seconda della distinta procedura cui si riferisce il concorso;
  • abbiano documentati titoli o esperienze relativamente all’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione nella didattica.

Titoli preferenza

Costituisce titolo di preferenza nella nomina a componente delle commissioni il possesso di almeno uno dei seguenti titoli:

  • dottorato di ricerca; diploma di specializzazione; diploma di perfezionamento equiparato per legge o per statuto e ricompreso nell’allegato 4 nel decreto del direttore generale per il personale della scuola 31 marzo 2005; attività di ricerca scientifica sulla base di assegni ai sensi dell’art. 51, comma 6, della legge 27 dicembre 1997 n. 449, ovvero dell’art. 1, comma 14, della legge 4 novembre 2005, n. 230, ovvero dell’art. 22 della legge 30 dicembre 2010, n. 240; abilitazione scientifica nazionale a professore di prima o seconda fascia, in settori disciplinari coerenti con la tipologia di insegnamento;
  • aver svolto attività di docente supervisore o tutor organizzatore o tutor coordinatore presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o aver ricoperto incarichi di docenza presso i predetti corsi;
  • diploma di specializzazione sul sostegno agli alunni con disabilità;
  • diploma di perfezionamento post diploma o post laurea, master universitario di primo o secondo livello con esame finale, nell’ambito dei bisogni educativi speciali;
  • diploma di perfezionamento post diploma o post laurea, master universitario di primo o secondo livello con esame finale, nell’ambito delle tecnologie dell’informazione e comunicazione;
  • diploma di laurea, laurea specialistica o laurea magistrale costituente titolo di accesso alle classi di concorso A-24 e A-25 per la lingua inglese;
  • laurea triennale nelle classi di laurea L-11 e L-12, purché’ il piano di studi abbia ricompreso ventiquattro crediti nei settori scientifico-disciplinari L-LIN 01 ovvero L-LIN 02 e trentasei crediti nei settori scientifico-disciplinari L-LIN 11 ovvero L-LIN 12;
  • diploma di laurea, laurea specialistica o laurea magistrale o diploma ISEF costituente titolo di accesso alle classi di concorso A-48 e A-49 per scienze motorie;
  • diploma di laurea, laurea specialistica o laurea magistrale;
  • diploma accademico di secondo livello o diploma di conservatorio costituente titolo di accesso alle classi di concorso A-29, A-30, A-55 e A-56

Requisiti componenti aggregati

Possono partecipare, in qualità di membri aggregati, ai fini dell’accertamento delle lingue straniere previste, i docenti che:

  • siano stati confermati in ruolo;
  • abbiano almeno cinque anni di servizio, ivi compreso il preruolo, nella
    classe di concorso A-24 o A-25 per l’insegnamento di una delle lingue
    previste.

Per la scuola primaria, la lingua straniera da accertare è esclusivamente l’inglese.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione