Concorso infanzia e primaria: diploma magistrale vale max 5 punti, laurea SFP fino a 12,5

Stampa

Nella Gazzetta ufficiale del 28 aprile 2020 è stato bandito il concorso ordinario infanzia e primaria. Domande di partecipazione dal 15 giugno al 31 luglio.

Il bando e i requisiti di accesso

La tabella di valutazione titoli

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale con DM  n. 200 del 20 aprile 2020 la nuova tabella dei titoli valutabili per posti comuni e sostegno attribuisce un punteggio max di 20 punti complessivi (tra titolo di accesso e altri titoli).

Corso di preparazione Concorso a cattedra ordinario Infanzia e Primaria

Quanto vale il titolo di accesso

Di seguito i punti attribuiti ai suddetti titoli (laurea, diploma e specializzazione sostegno) e le operazioni da svolgere a tal fine.

  • Voto in centesimi e titoli senza voto numerico

I voti dei titoli di accesso non espressi in centesimi, leggiamo nella tabella di valutazione, vanno rapportati a 100; in tal caso eventuali frazioni di voto sono arrotondate per eccesso al voto superiore solo se pari o superiori a 0,50.

Nel caso in cui nel titolo non sia indicato il punteggio o il giudizio finale non sia quantificabile in termini numerici sono attribuiti punti 1,50 nei titoli per l’abilitazione.

Pertanto il diploma magistrale conseguito in sessantesimi e la laurea in SFP vanno convertiti in centesimi.

  • Attribuzione punteggio

Se il voto del titolo (Laurea in SFP o diploma magistrale entro il 2001/02, specializzazione sostegno) è minore o uguale a 75 punti, il punteggio da attribuire è pari a 0 punti.

Se il voto è maggiore a 75 punti, il punteggio da attribuire si calcola eseguendo la seguente operazione:

ossia: il punteggio dell’abilitazione (P) – 75/5=  … punti (arrotondati al secondo decimale dopo la virgola). 

Esempi:

  1. votazione titolo 100/100 -> 100-75/5= 25/5= p. 5
  2. votazione titolo 90/100 -> 90-75/5= 15/5= p. 3

Il punteggio massimo attribuibile all’abilitazione è 5 punti.

Esempi

diploma magistrale conseguito con 36/60 in centesimi è: 60. Trattandosi di un punteggio inferiore a 75 punti, non ha punteggio nel concorso.

diploma magistrale conseguito con 56/60 in centesimi è: 93

la conversione è 93 – 75/5= 4 punti

  • Punteggio aggiuntivo Laurea in SFP

Per la Laurea in Scienze della Formazione Primaria, oltre al succitato punteggio, ne è previsto uno aggiuntivo pari a 7,5 punti.

Pertanto, il punteggio massimo attribuile ad un laureato in SFP è di p. 12,5 (max 5 punteggio laurea/abilitazione + 7,5 punteggio aggiuntivo).

Nel caso di abilitazioni per l’insegnamento nella scuola dell’infanzia e primaria conseguite attraverso un unico percorso, il punteggio aggiuntivo è attribuito a ciascuna delle relative procedure concorsuali.

  • Punteggio aggiuntivo sostegno

La valutazione del titolo d’accesso per i posti di sostegno (quindi del titolo di specializzazione) avviene come detto sopra.

Oltre al punteggio suddetto, è previsto un punteggio aggiuntivo di 5 punti nel caso di  specializzazione specifica conseguita attraverso la frequenza di percorsi di specializzazione cui si è avuto accesso tramite procedure selettive pubbliche per titoli ed esami.

Nel caso di specializzazioni conseguite attraverso un unico percorso per più gradi, il punteggio aggiuntivo è attribuito a ciascuna delle relative procedure concorsuali.

Valorizzata Laurea in SFP

Alla luce di quanto detto sopra, viene valorizzata l’abilitazione conseguita tramite la Laurea in Scienze della Formazione Primaria, per la quale è previsto un punteggio aggiuntivo di 7,5 punti.

Corso di preparazione Concorso a cattedra ordinario Infanzia e Primaria

La tabella dei titoli valutabili

Stampa

Come fare educazione civica Digitale: dagli ambienti digitali alle fake news, dal Sexting alla netiquette. Corso con iscrizione e fruizione gratuite