Concorso infanzia e primaria, prova scritta dal 13 dicembre: è necessario il “Green pass rafforzato?”

WhatsApp
Telegram

Concorso infanzia e primaria di cui al DD n. 498 del 21 aprile 2020 modificato con Decreto n. 2215 del 18 novembre 2021: la prova scritta, secondo il calendario comunicato dal Ministero, avrà avvio il prossimo 13 dicembre e proseguirà con turni mattutino e pomeridiano fino al 21 dicembre.

Il calendario della prova scritta

N.b. Il calendrio potrebbe subire delle modifiche in ragione dell’andamento della diffusione del contagio Covid in alcune regioni d’Italia o comunque per ragioni organizzative.

Le sedi in cui svolgere l’esame vengono pubblicate dagli USR Elenco sedi esame

Si consiglia di monitorare costantemente i siti di riferimento per eventuali modifiche alle sedi, anche all’ultimo minuto.

Corso di preparazione al concorso ordinario per scuola dell’infanzia e primaria – Edizione 2021/2022

Protocollo di sicurezza per svolgere la prova scritta

Per poter svolgere la prova il Ministero ha già pubblicato sul sito di riferimento il relativo Protocollo di sicurezza, ossia quello già utilizzato la scorsa estate per lo svolgimento del concorso STEM.

Esso dispone che i candidati non dovranno presentarsi presso la sede concorsuale se affetti da uno o più dei seguenti sintomi riconducibili al virus COVID- 19:

– temperatura superiore a 37,5°C e brividi;
– difficoltà respiratoria di recente comparsa;
– perdita improvvisa dell’olfatto (anosmia) o diminuzione dell’olfatto (iposmia), perdita del gusto (ageusia) o alterazione del gusto (disgeusia);
– mal di gola;

o se sottoposti alla misura della quarantena o isolamento domiciliare fiduciario e/o al divieto di allontanamento dalla propria dimora/abitazione come misura di prevenzione della diffusione del contagio da COVID19;

Queste indicazioni dovrebbe essere autodichiarate dal candidato Modello Autodichiarazione

Al di fuori di queste limitazioni bisognerà

  • presentare all’atto dell’ingresso nell’area concorsuale un referto relativo ad un test antigenico rapido o molecolare, effettuato mediante tampone oro/rino-faringeo presso una struttura pubblica o privata accreditata/autorizzata in data non antecedente a 48 ore dalla data di svolgimento delle prove. La prescrizione non si applica a coloro che abbiano già completato il percorso vaccinale per il COVID 19 e che presentino relativo certificato vaccinale.

Le norme previste dal Ministero dell’istruzione sono state pubblicate la scorsa settimana, in concomitanza con la pubblicazione del calendario delle prove pertanto i candidati si stanno adoperando in base a queste indicazioni.

E che – lo ripetiamo – ad oggi sono le uniche presenti nella sezione relativa del sito del Ministero.

Il green pass rafforzato sarà necessario per partecipare alle prove concorsuali?

E’ questa invece una delle domande poste dal sindacato Cisl Scuola al Ministero in occasione di un incontro relativo al Tavolo Permanente sulla sicurezza del 30 novembre 2021, successivo quindi alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DL 26 novembre 2021 con il quale dal 6 dicembre si introduce il Super green pass anche in zona bianca per quelle attività e per la fruizione di quei servizi che avrebbero delle limitazioni in zona gialla (in realtà si tratta di attività culturali e di svago, mentre non interessa la possibilità di poter svolgere la propria attività lavorativa).

Il Ministero probabilmente fornirà una risposta ma ad oggi vale quanto indicato nel relativo spazio e quanto comunicato dai singoli USR, ai quali si rimanda per la lettura dettagliata delle istruzioni e delle indicazioni per lo svolgimento della prova.

Il sito del Ministero dedicato al concorso infanzia e primaria

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito