Concorso infanzia e primaria, posti in tutte le regioni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il concorso scuola docenti per infanzia e primaria, previsto dal Decreto Dignità, sarà bandito in tutte le regioni. Ma in alcune i posti saranno, inevitabilmente, pochi e non disponibili da settembre 2019.

Concorso bandito in ciascuna regione

Ad affermarlo il decreto del 17 ottobre 2018 al comma 3 “Ai sensi dell’art. 4, comma 1-quinquies del decreto-legge il concorso straordinario per titoli ed esami per il reclutamento a tempo indeterminato del personale docente della scuola dell’infanzia e primaria, bandito in ciascuna regione, e’ riservato ai soggetti in possesso dei requisiti di cui all’art. 6.”

Già la scorsa estate il Sen. Pittoni (Lega) Presidente della VII Commissione Istruzione in Senato aveva puntualizzato questa circostanza. Trattandosi di una graduatoria ad esaurimento, non è necessario che il posto sia immediatamente disponibile. Spetta poi al candidato operare al scelta professionale e di vita a lui più conveniente.

Certamente nelle regioni del Sud la situazione si complica per l’esistenza di GaE ancora piene e della Graduatoria di merito del concorso 2016, che ha priorità. Solo per la Sicilia i possibili candidati al concorso straordinario potrebbero essere circa 15.000.

I posti, invece, sembrano essere concentrati nelle regioni del nord.

Non c’è ancora una rilevazione ufficiale, ma i primi dati possono essere desunti dal numero di docenti magistrale assunti in ruolo con riserva, il cui numero è salito quest’anno a circa 10.000

La distribuzione per regione (fino all’a.s. 2017/18).

Versione stampabile
anief
soloformazione