Concorso infanzia e primaria, per posto comune vale anche servizio sostegno

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Ritorniamo sui requisiti di accesso al concorso straordinario per infanzia e primaria, il cui bando è atteso per fine anno.

Requisiti di accesso

Rivolto a diplomati magistrale con titolo conseguito entro a.s. 2001/02 e laureati in SFP, occorrono due annulità di servizio svolte per l’ordine di scuola richiesto nella scuola statale negli ultimi otto anni.

Il Miur ha chiarito

  • per due anni di servizio si intendono 180 giorni per a.s. o  servizio continuativo dal 1° febbraio fino agli scrutini finali
  • al concorso per i posti di sostegno accedono i docenti in possesso del titolo di specializzazione. Il servizio però sarà considerato valido anche se svolto prima del conseguimento della specializzazione
  • Con  il termine “specifico”  si intenderà quello prestato rispettivamente nell’ordine dell’infanzia e primaria.
  • il servizio specifico (nella scuola dell’infanzia e primaria) prestato sui posti di sostegno sarà valido ai fini dell’ammissione al concorso per i posti comuni.

Dunque il servizio svolto su sostegno (anche senza titolo) potrà essere utilizzato per accedere al concorso per posto comune.

Per accedere al concorso per sostegno bisogna dunque essere in possesso della relativa specializzazione.

Concorso straordinario infanzia e primaria: info bozza bando, servizi, posti. Aggiornato

Versione stampabile
anief
soloformazione