Concorso infanzia e primaria, partecipano anche gli abilitati all’estero

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il titolo di abilitazione per infanzia e primaria, conseguito all’estero, è valido per l’accesso al concorso straordinario per infanzia e primaria, purché sia già stato riconosciuto in Italia.

Lo stabilisce il decreto che tra qualche giorno sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale, cui farà seguito il bando (intenzione del Ministero è quella di aprire le funzioni Polis di Istanze on line dal 5 novembre al 5 dicembre per la presentazione delle domande, ma le date devono ancora essere confermate).

Naturalmente, anche per gli abilitati all’estero, la partecipazione sarà possibile solo se oltre al titolo sarà possibile vantare anche due annualità di servizio specifiche per il tipo di posto richiesto.

Il titolo estero è valido sia se equiparato a Laurea in Scienze della formazione primaria, sia a diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02.

Secondo quanto riportato nel decreto, il riconoscimento del titolo deve essere in possesso all’atto di presentazione della domanda.

Concorso straordinario infanzia e primaria: tutte le info utili, consulenza

Versione stampabile
anief
soloformazione