Concorso infanzia e primaria, in Sicilia assunto solo un vincitore su cinque

di redazione
ipsef

item-thumbnail

A tre anni dal bando di concorso 2016, in Sicilia per infanzia e primaria il numero delle assunzioni è ancora risicato. La denuncia del sindacato Anief: assunto solo un vincitore su cinque.

Secondo anno di immissioni in ruolo

Bisogna precisare che il concorso a cattedra è stato indetto con DDG del 23 febbraio 2016, ma le graduatorie di infanzia e primaria sono state pronte solo a partire dall’a.s. 2017/18, quindi il 2018/19 è stato il secondo anno di utilizzo. La graduatoria sarà valida per i 3 anni indicati dal bando più il quarto anno aggiunto dalla Legge Finanziaria 2018.

Assunzioni per i vincitori

Il Decreto Dignità entrato in vigore il 12 agosto 2018 ha messo nero su bianco il diritto dei vincitori ad essere assunti. Naturalamente i tempi dipendono dalle singole regioni.

Assunto un vincitore su cinque

A fronte di 1.538 posti banditi – scrive l’Anief – dopo il secondo anno di immissioni in ruolo si è arrivatoi ad assumere la miseria di 342 vincitori. E questo sempre per via dei posti sottratti dalla mobilità straordinaria e dallo scorrimento al 50% del doppio canale, nonostante il numero degli stessi vincitori siano stati inferiori a quello dei 1.538 posti messi a bando.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione