Concorso infanzia e primaria, docenti di ruolo partecipano? Da Lega e M5S due risposte opposte

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Sul concorso infanzia e primaria si stanno susseguendo notizie in contrasto tra di loro, e le notizie non possono che creare allarmismo tra gli interessati, che da domani si accingono a presentare la domanda su Istanze online.

Docenti di ruolo (con riserva o no) possono partecipare al concorso?

AGGIORNAMENTO: Docenti di ruolo partecipano. Pittoni conferma

La risposta, fino ad oggi, è stata affermativa. E ciò sulla base di numerose circostanze:

1) Il Decreto Dignità che ha previsto il concorso straordinario non pone un paletto, possono partecipare tutti quelli che hanno i requisiti previsti (titolo + servizio nella scuola statale), senza fare alcuna distinzione tra docenti precari e di ruolo.

2) Recentemente é stato svolto un analogo concorso nella scuola secondaria di primo e secondo grado riservato ai docenti abilitati. Tale concorso non ha previsto alcuna preclusione per i docenti di ruolo per la stessa o per altra classe di concorso per cui si partecipava. La partecipazione è avvenuta in seguito alla sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato illegittima la disposizione dell’articolo 1, comma 110, della legge di riforma della scuola 13 luglio 2015, n. 107 e – in via consequenziale – dell’articolo 17, terzo comma, del successivo d.lgs. 13 aprile 2017, n. 59, là dove escludono dalla partecipazione ai concorsi pubblici per il reclutamento del personale docente gli insegnanti già assunti con contratto a tempo indeterminato nelle scuole statali.

3) il bando del concorso straordinario, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 9 novembre afferma all’art. 10

“5. I docenti immessi in ruolo sono sottoposti, per la conferma, al periodo di formazione e di prova di cui al decreto del Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca 27 ottobre 2015, n. 850, ad eccezione dei docenti che abbiano gia’ superato positivamente il predetto periodo, a pieno titolo o con riserva, per il posto specifico.”

Questo significa, implicitamente, che i docenti di ruolo possono partecipare (altrimenti non avrebbe senso specificare che non devono ripetere l’anno di prova.

Il post del Sen. Pittoni (Lega)

Nel pomeriggio il Sen. Pittoni ha scritto il post da noi riportato nell’articolo Concorso infanzia e primaria, riapertura termini bando. Dopo il 12 dicembre. Ecco per chi , in cui afferma ” ” Può verificarsi il caso di un docente che alla data del 12/12/2018 (scadenza del bando) non abbia ancora perso la qualifica di docente di ruolo perché l’amministrazione territoriale del MIUR non ha provveduto a emanare il decreto di esecuzione della sentenza sfavorevole all’interessato che lo retrocede dalle GAE alla II^ fascia delle GIST e che contestualmente dichiara rescisso unilateralmente il contratto a tempo indeterminato stipulato in f orza ai diritti di graduatoria scaturenti dall’inserimento nelle GAE e conseguentemente comporta, ai sensi di legge, la trasformazione del contratto da tempo indeterminato a tempo determinato fino al 30 giugno 2018; così come può porsi il caso che alla stessa data non ci sia ancora la pronuncia giurisdizionale di merito che toglie all’interessato il diritto all’inclusione nelle GAE con le conseguenze che ciò comporta.” affermando che il docente di ruolo non possa partecipare al concorso straordinario e ipotizzando un secondo decreto con altri termini per la presentazione della domanda.

La risposta dell’On. Azzolina (M5S)

Da qualche minuto l’On. Azzolina, sempre tramite FB, ha scritto ”

Leggo ahimè l’ennesima fake news sulla scuola. Mi dispiace leggere certe cose veramente, ma oramai non si contano più. Volevo rassicurare tutti. Chi è in ruolo con riserva, anche se non ha ancora una sentenza del CdS o Tar, può tranquillamente partecipare al concorso straordinario per la scuola dell’infanzia e primaria. Che non si creino allarmismi ingiustificati.”

Una situazione che inevitabilmente dovrà essere chiarita in maniera ufficiale.

Versione stampabile
anief
soloformazione