Idonei graduatorie di merito infanzia e primaria 2016 disposti ad assunzioni nazionali ma no a nuovo concorso

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“La graduatoria, gli elenchi graduati di infanzia e primaria non possono avere validità limitata! Devono trasformarsi e divenire elenchi e GM ad esaurimento. Assunzioni da concorso di tutti i vincitori e idonei non uno di meno perché un diritto acquisito avendo superato tutte le prove di concorso”

Così il Comitato Idonei Infanzia e Primaria al nuovo Governo, chiamato a decidere sul futuro reclutamento per infanzia e primaria, tralasciato dal Governo PD in attesa della sentenza della Plenaria sull’inserimento o meno dei diplomati magistrale nelle GaE.

Inseriti nelle graduatorie regionali del concorso a cattedra 2016, gli idonei di infanzia e primaria potrebbero rimanere a bocca asciutta alle prossime assunzioni. La Legge di Stabilità 2018 infatti è intervenuta con due provvedimenti che potrebbero però rivelarsi insufficienti:

– proroga di un anno della validità delle graduatorie

– assunzioni anche oltre il 10% degli idonei in caso di posti disponibili

Il Comitato Idonei Infanzia e primaria, rappresentati dal Presidente Vittoria Morosini chiede dunque

  • graduatorie ed elenchi graduati permanenti ad esaurimento
  • assunzione infanzia e primaria di tutti gli “idonei” anche su base e e territorio nazionale (

Il concorso 2016 – prosegue il Comitato – e’ stato un concorso con prove difficili e selettive, difficoltà a livello pratico e psicologico. Il superamento della lingua inglese, che la Fedeli richiede come requisito importante per un docente, ha visto affrontare, nei test di concorso, risposte impegnative che solo chi conosce la lingua poteva dare. Alla lingua inglese nel concorso sono stati attribuiti punteggi così come all’informatica. Questo vuol dire che anche gli “idonei” sono preparati in materie quali Inglese e tecnologie informatiche oltre tutte le altre discipline

“Il nuovo Governo – conclude il Comitato – deve garantire nero su bianco l’assunzione di tutti gli Idonei non uno di meno! Intervengano, pertanto, le forze politiche, e non solo in campagna elettorale, i sindacati, affinché accanto ad una 334 e 334/ter  viga una norma che metta in chiaro che le graduatorie ed elenchi graduati siano ad esaurimento, che tutti gli USR devono pubblicare nell’immediato, come già ribadito in precedenza, GM completa di idonei e non solo elenchi, che si dichiarino tali elenchi e GM permanenti e si proceda all’assunzione di tutti gli IDONEI”

Ma – soprattutto – gli idonei si oppongono all’idea di un nuovo concorso per infanzia e primaria, dal momento che in alcune regioni le procedure non sono neanche concluse.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione