Concorso “I giovani ricordano la Shoah” 2023-24: lavori scuole entro il 1° dicembre. Bando

WhatsApp
Telegram

La legge n. 211 del 2000 istituisce il 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, quale “Giorno della Memoria in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti”. Il Ministero dell’Istruzione e del merito bandisce per l’a.s. 2023/2024 la XXII edizione del concorso “I giovani ricordano la Shoah”.

Il concorso è rivolto a tutte le alunne e gli alunni della scuola primaria, le studentesse e gli studenti del primo e del secondo ciclo di istruzione.

Il concorso si divide in due fasi:

1. le istituzioni scolastiche trasmettono i lavori prodotti entro venerdì 1° dicembre 2023 ai rispettivi Uffici Scolastici Regionali e, per conoscenza, ai Referenti della didattica per la Shoah, specificando nell’oggetto della comunicazione: “Concorso I giovani ricordano la Shoah” a.s. 2023/2024;

2. Gli USR costituiranno apposite commissioni regionali di esperti della Shoah, reperibili anche tra i docenti che abbiano ricevuto una formazione specialistica sull’argomento, sia in ambito nazionale che internazionale, in occasione dei seminari svolti in collaborazione con questa Amministrazione, o presso lo Yad Vashem e il Mémorial de la Shoah.

I lavori prescelti dalle Commissioni, nonché le relative motivazioni, dovranno essere trasmessi entro venerdì 15 dicembre 2023 al seguente indirizzo: Ministero dell’Istruzione e del Merito – Direzione generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico – Viale Trastevere 76/A, 00153 Roma, specificando nell’oggetto della comunicazione: “Concorso I giovani ricordano la Shoah” a.s. 2023/2024 – (indicare la Regione)”.

Nota e bando

WhatsApp
Telegram

“Apprendimento innovativo”, un nuovo ambiente che permette al docente di creare un’aula virtuale a partire da una biblioteca didattica di contenuti immersivi. Cosa significa?