Concorso educazione motoria, M5S contro Valditara: “Esclusione diplomati ISEF scelta illogica e discriminatoria”

WhatsApp
Telegram

“È passato quasi un mese dalla pubblicazione da parte del ministero dell’Istruzione del bando di concorso per 1740 docenti di educazione motoria nella scuola primaria di educazione motoria nella scuola primaria, e ancora Valditara non è stato in grado di spiegare perché ha deliberatamente escluso i diplomati ISEF dalla possibilità di partecipare a questo concorso”.

Così gli esponenti del Movimento 5 Stelle in commissione Istruzione alla Camera.

“Una scelta illogica e discriminatoria, se pensiamo che parliamo di professionisti a cui da anni è demandato tale insegnamento nei nostri istituti e che addirittura potrebbero essere estromessi dalle proprie classi”, proseguono i pentastellati.

“La cosa paradossale è che Valditara ha escluso i diplomati ISEF ma ha inserito tra i requisiti di partecipazione la laurea in management dello sport, delegando l’insegnamento di una disciplina così importante a personale qualificato per ambiti amministrativi ed organizzativi”, aggiungono i parlamentari.

“Si conferma la confusione totale di un ministro che non riesce davvero ad azzeccarne nemmeno una. Sosteniamo la legittima battaglia di coloro i quali vorranno fare ricorso contro quella che è, lo ribadiamo, una discriminazione a tutti gli effetti”, concludono i deputati del M5S.

Concorso educazione motoria scuola primaria, il bando: 1740 posti, 50 euro tassa di partecipazione. Domande fino al 6 settembre. Tutte le info [PDF]

WhatsApp
Telegram

Storia di Giacomo Matteotti che sfidò il fascismo: una grande lezione di educazione civica per tutti. Webinar gratuito