Concorso educazione motoria alla primaria, prova scritta da 50 quesiti e prova orale di 30 minuti

WhatsApp
Telegram

Si è tenuta l’informativa fra Ministero dell’Istruzione e sindacati in merito al concorso docenti educazione motoria per le classi quarte e quinte della primaria. L’amministrazione ha fornito la bozza con i contenuti del concorso che dovrebbe partire presto.

Chi può partecipare al concorso

Come anticipato in precedenza, per accedere al concorso è necessario essere in possesso di uno dei seguenti titoli

  •  laurea magistrale conseguita nella classe LM-67 «Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate» o nella classe LM-68 «Scienze e tecniche dello sport» o nella classe LM-47 «Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie»
  • oppure di titoli di studio equiparati alle predette lauree magistrali ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 luglio 2009
  • o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
  • possesso dei 24 CFU/CFA nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

Per quanto concerne le prove, si prevede una prova scritta e una orale

Prova scritta

La prova scritta sarà composta da 50 quesiti, così ripartiti:

  • 40 quesiti per l’accertamento delle competenze e delle conoscenze del candidato
  • 5 quesiti sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2
  • 5 quesiti sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

La prova orale avrà una durata massima di 30 minuti e consiste nella progettazione di una attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle tecnologie digitali.

La prova valuterà anche la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2.

Concorso sarà abilitante, per titoli ed esami

Il concorso sarà abilitante, ossia l’aspirante che supera le prove acquisisce l’abilitazione all’insegnamento di ed. motoria alla primaria.

Ci saranno delle prove e le graduatorie saranno formate con i punteggi di prove + titoli. Le graduatorie hanno validità annuale ed in ogni caso perdono efficacia con l’approvazione delle graduatorie riferite al successivo concorso.

Entro il mese di febbraio 2022 il Ministero dovrà

a)rilevare il personale cessato o che abbia chiesto di cessare a qualsiasi titolo, nonché quello in servizio a tempo indeterminato, per ciascun ordine e grado di istruzione, distintamente per regione e classe di concorso, tipologia di insegnamento, classe di laurea, posti comuni, posti di sostegno e posti di potenziamento, sulla base del quale, a invarianza di dotazione organica complessiva a legislazione vigente, è rimodulato il fabbisogno di personale derivante dall’applicazione della normativa vigente, con indicazione di quello da destinare all’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria, tenendo conto dell’esigenze di personale connesse all’attuazione a regime del PNRR e di quanto disposto dall’articolo 64 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133;

b) è definito il numero delle classi quarte e quinte della scuola primaria presso le quali è attivato il menzionato insegnamento e il numero dei posti di insegnamento dell’educazione motoria.

Il numero atteso di posti è circa 7.000 in due anni scolastici

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur