Concorso DSGA, prova scritta si svolgerà in modalità cartacea

Stampa

La prova scritta del concorso per diventare DSGA, secondo quanto riferito dal Miur ai sindacati, dovrebbe svolgersi nel mese di ottobre. La data precisa comunque si conoscerà con Avviso da pubblicarsi sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, 4ª Serie Speciale, Concorsi ed Esami, sul sito internet del Ministero, e sul sito degli USR.

Con il succitato Avviso si conosceranno anche la modalità, il luogo, la data e l’ora di svolgimento delle prove scritte. Riguardo alla modalità di svolgimento della prova, l’amministrazione ha fatto conoscere il proprio orientamento, di cui parleremo di seguito.

Prove scritte

I candidati dovranno svolgere due prove scritte:

  • una prova costituita da sei domande a risposta aperta, volta a verificare la preparazione dei candidati sugli argomenti di cui all’Allegato B del DM 863/2018;
  • una prova teorico-pratica, consistente nella risoluzione di un caso concretoattraverso la redazione di un atto su un argomento di cui all’Allegato B del DM 863/2018.

La prova scritta si svolge nella stessa data in ogni regione nelle sedi individuate dagli USR.

Ciascuna delle due prove ha una durata pari a 180 minuti, incrementabili per i candidati disabili, per i quali sono previsti tempi aggiuntivi di svolgimento, secondo quanto previsto dall’articolo 20 della legge n. 104/92.

Modalità svolgimento

L’Anquap, ricordiamolo, aveva avanzato un’apposita richiesta al Miur riguardo alla modalità di svolgimento delle prove scritte (cartacee o al computer?).

L’orientamento del Miur, come riferisce la citata Associazione, è quello di optare per la modalità cartacea.

Stampa

Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un innovativo ciclo formativo per acquisire le competenze specifiche