Concorso DSGA, prova scritta: al computer o cartacea? Dubbi su tempistica e modalità svolgimento

di Nino Sabella
ipsef

item-thumbnail

I candidati del concorso DSGA, dopo lo svolgimento della prova preselettiva, sono in attesa della prova scritta.

Tempistica

Il calendario verrà reso noto con avviso da pubblicarsi sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, 4^ Serie Speciale, Concorsi ed Esami del 20 settembre 2019, sugli albi e sul sito internet del Ministero e degli USR competenti ai sensi di quanto previsto dall’art. 13, comma 6, del D.D.G. n. 2015 del 18 dicembre.

Prova

I candidati dovranno svolgere due prove scritte:

  • una prova costituita da sei domande a risposta aperta, volta a verificare la preparazione dei candidati sugli argomenti di cui all’Allegato B del DM 863/2018;
  • una prova teorico-pratica, consistente nella risoluzione di un caso concretoattraverso la redazione di un atto su un argomento di cui all’Allegato B del DM 863/2018.

Ciascuna delle due prove ha una durata pari a 180 minuti, incrementabili per i candidati disabili, per i quali sono previsti tempi aggiuntivi di svolgimento, secondo quanto previsto dall’articolo 20 della legge n. 104/92.

Dubbi

Come riferito ieri, l’Anquap ha inoltrato al Miur una richiesta di informazioni sullo svolgimento degli scritti, chiedendo se la prova si svolgerà in una o due giornate.

Nel bando si legge: La prova scritta si svolge nella stessa data in ogni regione nelle sedi individuate dagli USR.

Dalla lettura del bando, dunque, sembrerebbe che la prova si svolga in un solo giorno. Attendiamo se il Miur risponderà all’Anquap.

Un altro dubbio ancora, come leggiamo sempre nella richiesta dell’Anquap, riguarda il fatto se la prova si svolga al PC o in modalità cartacea, considerato che né nel decreto né nel bando viene specificato.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione