Concorso Dsga, no procedura riservata per i facenti funzione

di Elisabetta Tonni
ipsef

item-thumbnail

Non ci sarà nessun concorso per DSGA interamente riservato agli assistenti amministrativi facenti funzione.

La notizia già anticipata da Orizzonte Scuola il 16 settembre, è stata rilanciata da Italia Oggi.

Proposta Miur

L’amministrazione ha proposto di riservare agli assistenti amministrativi facenti funzione il 10% dei posti banditi. Ricordiamo che al Mef sono stati chiesti 2004 posti, sebbene ItaliaOggi parli in data odierna di 2500 posti.

Richiesta sindacati

I sindacati, che considerano insufficiente la succitata percentuale, hanno chiesto al Miur una procedura interamente riservata ai facenti funzione, ricevendo un secco no da parte dell’amministrazione.

I requisiti per partecipare

Al concorso possono partecipare tutti coloro che sono in possesso dei titoli d’accesso al concorso sono quelli indicati nella tabella B allegata al CCNL:

  • diploma di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, sociali o amministrative, economia e commercio;
  • diplomi di laurea specialistica (LS) 22, 64, 71, 84, 90 e 91;
  • lauree magistrali (LM) corrispondenti a quelle specialistiche ai sensi della tabella allegata al D.I. 9 luglio 2009.

Oltre al personale in possesso dei suddetti titoli possono partecipare, in deroga agli stessi, gli assistenti amministrativi che, alla data di entrata in vigore della  legge di Bilancio  (01/01/2018), abbiano maturato almeno tre anni interi di servizio negli ultimi otto nelle mansioni di direttore dei servizi generali ed amministrativi.

Prossimo incontro

Il prossimo incontro è stato calendarizzato per il 25 settembre .Secondo Italia Oggi, il silenzio sui tempi di pubblicazione del bando di concorso rischia di allontanare sia l’inizio dell’ iter concorsuale che le sue conclusioni e rappresenta un rischio per le scuole: circa il 25 per cento dei posti in organico di Dsga è privo di titolare. Ne deriva che la scuola non potrà più permettersi con l’inizio del prossimo anno scolastico.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione