Concorso Dsga, la prova orale dura 40 minuti: verifica preparazione professionale, competenze informatiche e di lingua inglese. BOZZA DECRETO

Stampa

Come abbiamo già riportato, il Cspi ha espresso il proprio parere in merito al prossimo concorso per Dsga, che a breve vedrà la luce. Ecco come si svolgerà la prova orale in base a quanto prevede la bozza del decreto, dunque suscettibile di modifiche.

La prova orale consiste in:

  1. un colloquio sulle materie d’esame di cui all’allegato B, che accerta la preparazione professionale del candidato sulle medesime e verifica la capacità di risolvere un caso riguardante la funzione di DSGA;
  2. una verifica della conoscenza degli strumenti informatici e delle TIC di più comune impiego;
  3. una verifica della conoscenza della lingua inglese attraverso la lettura e traduzione di un testo scelto dalla Commissione.

La prova orale ha una durata massima complessiva di 40 minuti, fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi di cui all’articolo 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, e può essere svolta in videoconferenza, attraverso l’utilizzo di strumenti informatici e digitali, garantendo comunque l’adozione di soluzioni tecniche che assicurino la pubblicità della stessa, l’identificazione dei partecipanti, nonché la sicurezza delle telecomunicazioni e la loro tracciabilità.

 

SCARICA LA BOZZA DEL DECRETO

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur