Concorso DSGA, Fusacchia (Misto): difficile che i vincitori prendano servizio a settembre. Cosa fare?

Stampa

“Siamo al 6 agosto e mi pare difficile che in tutte le regioni terminino i lavori delle Commissioni del concorso per DSGA in tempo utile per far prendere servizio ai vincitori a settembre”. Lo scrive su Facebook il deputato del gruppo Misto Alessandro Fusacchia. L’onorevole riflette in particolare su due punti.

“La ministra si era impegnata ad aprile, la cinghia di trasmissione è lunga, passa dagli uffici centrali del ministero fino agli USR che poi possono comunque intervenire… fino ad un certo punto: le Commissioni sono (ovviamente) indipendenti, hanno i loro calendari. Certo il fatto che i presidenti dovessero avere rango equivalente a quello di un direttore generale di un ministero non ha aiutato a trovare volontari, e volontari che poi non fossero presi da altri lavori che fanno fatica a sacrificare!

In queste settimane ho fatto telefonate con mezza Italia per capire cosa stesse succedendo, il perché di certi ritardi, e ho appurato che anche in questo caso (come quasi sempre accade con la scuola) non ci sono due regioni uguali.

Cosa fare adesso?

Ho ricevuto tante mail e messaggi in questi mesi, di partecipanti al concorso DSGA. Richieste, considerazioni, proposte. C’è più di una questione sul tavolo, ma le due che mi paiono più significative sono:

(1) se non si finisce per settembre, si salta un anno e i vincitori prendono servizio a settembre… 2021! Magari anche là dove il concorso finisce a ottobre o novembre. Si può fare qualcosa?

(2) c’è la soglia del 30% di idonei. In condizioni normali serve per evitare che si creino lunghissime code che tolgono ogni possibilità di rifare concorsi per i 10 o 15 anni successivi. Ma in questo caso abbiamo anche regioni dove il numero di vincitori (e di idonei) non arriva a coprire neppure i posti messi a bando. Anche qui, che fare? Ha senso intervenire, e come?”, conclude il parlamentare.

Concorso DSGA: le graduatorie di merito.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur