Concorso DSGA ff, i 3 anni di servizio sono prerequisito. Laurea richiesta in base all’esperienza maturata

WhatsApp
Telegram

Sta per partire la procedura di progressione tra aree ATA prevista dal CCNL 2019-21, la cosiddetta mobilità verticale. In questa prima fase riguarderà gli assistenti amministrativi facenti funzione DSGA. Il concorso sarà di tipo valutativo. Con i titoli verrà stilata una graduatoria regionale.

Relativamente ai requisiti di accesso, bisogna sottolineare che l’aver svolto 3 anni scolastici interi a tempo pieno come facente funzione DSGA rappresenta un prerequisito per accedere alla procedura.

La procedura è prevista dall’articolo 59, comma 5 del CCNL 2019-21:

In applicazione dell’art. 52, comma 1-bis, penultimo periodo, del d.lgs. n. 165 del 2001, al fine di tener conto dell’esperienza e professionalità maturate ed effettivamente utilizzate dall’amministrazione, in fase di prima applicazione del nuovo ordinamento professionale e comunque entro il termine del 30 giugno 2026, la progressione tra le Aree ha luogo con procedure valutative cui sono ammessi i dipendenti in servizio in possesso dei requisiti indicati nella tabella di corrispondenza di cui all’Allegato D.

Oltre al prerequisito dei 3 anni, per passare dall’Area degli Assistenti all’Area dei Funzionari e dell’Elevata qualificazione, gli assistenti amministrativi di ruolo devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

a) laurea magistrale e almeno 5 anni di esperienza maturata nell’Area degli Assistenti e/o nell’equivalente area del precedente sistema di classificazione

oppure

b) diploma di scuola secondaria di secondo grado ed almeno 10 anni di esperienza maturata nell’Area degli Assistenti e/o nell’equivalente area del precedente sistema di classificazione.

Pertanto, la laurea non viene richiesta se l’esperienza maturata è di almeno di 10 anni.

Le lauree valide quali titolo di accesso, insieme all’esperienza di almeno 5 anni, sono le seguenti:

DSGA facenti funzione: a breve al via le procedure per progressione di area. Chi può partecipare, quanti punti, come si svolgerà

Le informazioni si basano al momento sulla bozza di decreto presentata ai sindacati nel corso di una riunione.

Il decreto verrà trasmesso al CSPI per il parere. Dopo la firma del Ministero dell’istruzione e del merito, con l’autorizzazione del Mef, sarà pubblicato il bando.

WhatsApp
Telegram

Concorso Dirigenti scolastici, preselettiva superata? Preparati per lo scritto