Concorso DSGA, Anief: ricorso per esclusi con sufficienza alla preselettiva

Messaggio sponsorizzato

item-thumbnail

Comunicato ANIEF – Nel corso di un’intervista rilasciata a Italia Stampa, il presidente nazionale Anief, Marcello Pacifico, si è espresso circa il concorso per Dsga, in itinere.

Il sindacalista ha affermato che sono “più di centomila i candidati per il concorso Dsga. Moltissimi i giovani, eppure ci sarà poco spazio per il merito. Uno scandalo tutto italiano: non si capisce per quale motivo si debbano fare delle prove preselettive che non vanno a misurare contenuti, ma quiz sulla cultura generale. Riteniamo che chiunque abbia comunque raggiunto la sufficienza abbia diritto a poter proseguire il percorso, per far misurare la propria preparazione agli scritti e agli orali. Nel bando c’è scritto che la prova selettiva si doveva svolgere se il numero delle domande era quattro volte superiore al numero dei posti e non si capisce perché, dopo, solo un numero di candidati fino a tre volte superiore venga ammesso: è un’illegittimità manifesta, di cui non comprendiamo il motivo. Per questo abbiamo deciso di ricorrere al Tar. Invitiamo tutti coloro che si ritrovano nelle posizioni utili ad aderire al ricorso per poter continuare le prove concorsuali“.

Il sindacato ha proposto un ricorso avverso la previsione del bando di ammettere all’ammissione alla prova scritta un numero di candidati triplo rispetto ai posti disponibili e non di tutti i candidati che avranno superato la prova preselettiva con un punteggio finale pari o superiore a 60/100. Inoltre, il bando commette una grave illegittimità nella parte in cui prevede che si proceda alla prova preselettiva se il numero dei candidati partecipanti in regione supera le 4 volte il numero dei posti banditi e poi specifica che ammetterà alle prove scritte coloro i quali supereranno la preselettiva e si collocheranno entro le 3 volte il numero dei posti banditi.

Ascolta l’intervista al presidente nazionale Anief Marcello Pacifico

Per aderire ai ricorsi Anief, clicca qui.

Versione stampabile
Argomenti: