Concorso DSGA, Anief attiva il ricorso per accesso con servizio svolto precedentemente agli ultimi 8 anni

di redazione

item-thumbnail

Anief – Il 28 dicembre 2018, il Miur ha pubblicato il bando di concorso per Direttori dei servizi generali e amministrativi, subito dopo che il testo è stato recepito in Gazzetta Ufficiale, sulla base del decreto ministeriale 863 del 18 dicembre 2018. La procedura si svolgerà a livello regionale: si concorrerà per 2.004 posti complessivi, anche estendibili, con i vincitori che saranno immessi nei ruoli provinciali presso le istituzioni scolastiche statali.

L’iter concorsuale è così composto: i candidati dovranno svolgere un test preselettivo computer based (100 quesiti a risposta multipla a cui rispondere in 100 minuti), due prove scritte (sei domande a risposta aperta e verifica teorico-pratica, ciascuna di 180 minuti) e una prova orale (dalla durata massima di 30 minuti). Potranno partecipare alla procedura tutti i laureati con titolo attinente e in deroga anche gli assistenti amministrativi che abbiano maturato almeno tre interi anni di servizio negli ultimi otto, ma prima del 1° gennaio 2018, proprio nelle mansioni di Dsga.

Il titolo necessario è di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, sociali o amministrative, economia e commercio; diplomi di laurea specialistica (LS) 22, 64, 71, 84, 90 e 91; lauree magistrali (LM) corrispondenti a quelle specialistiche ai sensi della tabella allegata al D.I. 9 luglio 2009. Inoltre, potranno partecipare, in deroga, gli assistenti amministrativi che, alla data di entrata in vigore della legge 27 dicembre 2017 n. 205, abbiano maturato almeno tre anni di servizio (anche non continuativi) negli ultimi otto, proprio nelle mansioni di Dsga. La domanda dovrà essere presentata in una regione, tramite il sistema telematico Istanze On line ed entro trenta giorni dalla pubblicazione del bando.

Anief ricorre anche per l’accesso con servizio svolto precedentemente agli ultimi 8 anni: il ricorso, presso il Tar del Lazio, vuole ottenere l’accesso al concorso Dsga del personale Ata in possesso dei tre anni interi di servizio, anche non continuativi, come Dsga svolti contando, anche solo in parte, anni precedenti agli ultimi 8, a partire dall’a.s. 1999/2000. Inoltre, si precisa che, in caso di ulteriori requisiti di accesso mancanti, come ad esempio il servizio da 180 giorni nell’anno scolastico, ma con contratto annuale come richiesto dal bando, il ricorrente dovrà provvedere a preaderire anche nell’altra specifica tipologia di ricorso.

Eurosofia, intanto, conferma la sua offerta formativa per prepararsi e superare le prove del concorso pubblico utile a diventare Dsga.

Versione stampabile
Argomenti: