Concorso DSGA, al via i ricorsi Anief per lo scorrimento integrale delle GM

Stampa

Anief – Con l’emendamento approvato nel Decreto Agosto, sui posti banditi per il conocrso DSGA la quota degli idonei che hanno diritto alla nomina in ruolo passa dal 30% al 50%.

La battaglia Anief prosegue in tribunale con uno specifico ricorso per ottenerne lo scorrimento integrale delle graduatorie ai fini dell’immissione in ruolo. Marcello Pacifico (Anief): “La nostra battaglia è solo all’inizio: vogliamo ottenere, come abbiamo già fatto per i concorsi docenti, lo scorrimento delle GM anche oltre il 50% degli idonei e l’utilizzo della graduatoria integrale ai fini dell’immissione in ruolo”. Aperte, dunque, le adesioni allo specifico ricorso Anief con scadenza 30 ottobre 2020.

La battaglia promossa dall’Anief in favore del personale che ha partecipato e superato tutte le prove del Concorso DSGA, dunque, approda in tribunale con uno specifico ricorso promosso dal giovane sindacato per ottenere lo scorrimento integrale delle Graduatorie di Merito anche oltre la nuova soglia del 50%. Già in precedenza, infatti, l’Anief ha ottenuto ragione in favore dei candidati risultati idonei ai concorso ordinari e ottenuto lo scorrimento delle relative Graduatorie di Merito senza alcuna soglia percentuale. “Quanti hanno proficuamente superato tutte le prove concorsuali non devono essere costretti a sottoporsi a un nuovo futuro concorso – spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – soprattutto quando i posti disponibili ai fini delle immissioni in ruolo non dovessero essere “coperti” con le sole graduatorie ritenute utili, ossia quelle contenenti la nuova “soglia” del 50% degli idonei”.

La battaglia Anief procederà, ora, in tribunale con uno specifico ricorso volto proprio a ottenere lo scorrimento delle graduatorie per poterle integralmente considerate utili ai fini delle immissioni in ruolo.

Per ulteriori informazioni e aderire al ricorso, clicca qui.

Stampa