Concorso DS, lo Snals chiede di negoziare i criteri conferimento incarichi

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato Snals – Lo Snals ha chiesto che gli incarichi da parte dei direttori regionali avvengano secondo l’ordine di graduatoria e le preferenze espresse .

All’opposizione del MIUR abbiamo chiesto di aprire una sessione negoziale sui criteri di conferimento degli incarichi , così come prevede il nuovo CCNL della dirigenza dell’area istruzione e ricerca.

Lo Snals ha sottolineato l’assoluta ingiustizia ed illegittimità dell’esclusione della legge 104 dai criteri per l’assegnazione dei candidati alle regioni . L’applicazione dei diritti di precedenza all’interno della regione viola le previsioni della legge ed espone l’amministrazione ad una valanga di ricorsi.

Abbiamo chiesto che ai candidati ammessi con riserva e collocati utilmente in graduatoria vengano assegnate le regioni congelandone i relativi posti.
Lo Snals ritiene che l’amministrazione ed il governo debbano trovare gli strumenti legislativi per tutelare coloro che hanno superato le prove concorsuali o siano stati danneggiati da cause oggettive nello svolgimento delle prove.

Sulla bozza di decreto con le nuove indicazioni per il periodo di prova dei dirigenti neoassunti, ivi comprese le attività formative.

Sugli aspetti nuovi della valutazione dei dirigenti scolastici presenti nello schema di decreto abbiamo posto diversi quesiti , in ordine soprattutto alla necessità di aprire preliminarmente il confronto su tutto il sistema di valutazione come previsto dal nuovo CCNL della dirigenza ,riservandoci di farne una segnalazione formale.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione