Concorso docenti. Ricorso al TAR. Chiarimenti della Commissione: bocciatura per “eccesso di precisione”. Lettera

WhatsApp
Telegram

Gentile redazione, ho partecipato al concorso relativo alla classe di concorso B12, di cui vi siete abbondantemente occupati, ecco la mia storia e quella di chi come me 90% dei candidati, non ha superato la prova.

Partiamo dalle griglie di valutazione che come da più classi di concorso evidenziato, poco calibrate e con l’indicatore relativo all’originalità che valuta ulteriormente competenza e correttezza linguistica. Nel mio caso in nessuna risposta è stato assegnato il massimo del punteggio, non penso di scrivere in modo sgrammaticato o che non si capisca il mio pensiero, non avrò rispettato la punteggiatura e sicuramente ci sarà qualche errore di battitura ma con il tempo a disposizione, ricordiamo non più di 18 minuti a domanda, non è che si potessero fare i miracoli, o per lo meno io non ci sono riuscita.

Nessuna risposta ovviamente è stata ritenuta abbastanza originale.

Prova pratica molto articolata, più di quella dei docenti di teoria, prova superata con buona votazione ma correlata da una serie di sottolineature ed aggiunte di indicazioni con la biro rossa. Questo rilevato dall’accesso agli atti.

Non a caso parlo di sottolineature e non di correzioni in quanto a seguito di ricorso inoltrato al TAR della Lombardia, la commissione asserisce che: in alcuni casi si rileva, ed è appunto per poterlo evidenziare, un eccesso di precisione, in altri che non era importante specificare in modo dettagliato quanto si può rilevare da testi, e così via non sto qui a tediare per i non esperti della disciplina.

Segue una serie di precisazioni sulle modalità di utilizzo del tratto della sottolineatura che potrebbe evidenziare correzione o solo indicazione (ondulata continua..).

Egregi colleghi voi siete esperti in questo aspetto della correzione?

Altra domanda, se gli errori non sono errori, come mai la valutazione se pur buona 8/10 non è superiore?

Dai verbali della commissione esaminatrice, si evidenzia la correzione di tutte le prove scritte in un’unica giornata e di tutte le prove pratiche in un’unica giornata.

Specifico che l’elaborato relativo alla prova pratica era molto corposo della serie minimo quattro fogli protocollo, intendo fogli non facciate, per cui complimenti alla commissione che asserisce di aver svolto un lavoro eccellente nei tempi da loro indicati. Quanti minuti ad elaborato? Figuriamoci con la correzione della prova scritta che sicuramente, per ogni candidato non era cosi lunga causa tempo a disposizione.

Solo in questo modo è possibile giustificare, sempre secondo il mio punto di vista, un cosi alto numero di bocciature, considerando l’alta preparazione di un buon numero di candidati.

Grazie dell’attenzione Filomena Pasciuti

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur