Concorso docenti, prova scritta: cosa non possono fare i candidati. I divieti nelle istruzioni

WhatsApp
Telegram

Si svolgeranno l’11 e 12 marzo le prove scritte del concorso docenti di scuola dell’infanzia e primaria e dal 13 al 19 marzo le prove per i docenti di scuola secondaria di primo e secondo grado. Il Ministero ha pubblicato le istruzioni cui i candidati devono attenersi per svolgere la prova.

Cosa non si può fare: i divieti

Nelle istruzioni sono elencati i divieti, pena l’esclusione dalla procedura:

  • Cellulari e altri dispositivi: i candidati dovranno consegnare ai docenti incaricati della vigilanza, a pena di esclusione, ogni tipo di telefono cellulare, smartphone, tablet, notebook, anche se disattivati, e qualsiasi altro strumento idoneo alla conservazione e/o trasmissione di dati;
  • Carta e appunti: durante lo svolgimento della prova i candidati non possono introdurre nella sede di esame carta da scrivere, appunti, libri, dizionari, testi di legge, pubblicazioni, strumenti di calcolo, telefoni portatili e strumenti idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati;
  • Non si può comunicare: è fatto divieto ai candidati di comunicare tra loro verbalmente o per iscritto, ovvero di mettersi in relazione con altri, salvo che con gli incaricati della vigilanza e con i componenti della commissione giudicatrice. In caso di violazione è disposta l’immediata esclusione dal concorso;
  • Non si può copiare: nel caso in cui risulti che uno o più candidati abbiano copiato, in tutto o in parte, l’esclusione sarà disposta nei confronti di tutti i candidati coinvolti. In questo caso si procederà all’annullamento della prova e il candidato/i candidati verrà/verranno allontanato/i dall’aula;
  • Non si può lasciare l’aula: i candidati non devono lasciare l’aula fino a quando non sono stati caricati tutti i file bac e fino a quando non sarà stato stampato l’elenco con i risultati.

ISTRUZIONI docenti infanzia e primaria

ISTRUZIONI docenti secondaria

La prova scritta

La prova si svolge in 100 minuti e si articola in 50 quesiti:

a. 40 quesiti a risposta multipla volti all’accertamento delle conoscenze e competenze del candidato in ambito pedagogico, psicopedagogico e didattico-metodologico, così distribuiti:

• 10 quesiti di ambito pedagogico;
• 15 quesiti di ambito psicopedagogico, ivi compresi gli aspetti relativi all’inclusione;
• 15 quesiti di ambito metodologico didattico, ivi compresi gli aspetti relativi alla valutazione.

b. 5 quesiti a risposta multipla sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue;

c. 5 quesiti a risposta multipla sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

LE CONVOCAZIONI 

Come prepararsi

6 lezioni live per prepararsi alla prova scritta. Analisi di 400 test 59,00

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri