Concorso docenti per chi ha 36 mesi di servizio o 24 CFU: previste 35mila assunzioni. Bando prima dell’estate

WhatsApp
Telegram

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha confermato oggi l’arrivo del concorso riservato ai docenti che hanno maturato 36 mesi di servizio o che sono in possesso dei 24 CFU acquisiti entro il 31 ottobre 2022. Nessuna data si conosce al momento. Valditara ha però annunciato che il bando arriverà prima dell’estate.

Bandiremo prima dell’estate una procedura concorsuale per l’assunzione di circa 35mila docenti, che abbiano maturato 36 mesi di servizio o che siano in possesso dei 24 crediti formativi universitari” ha detto il Ministro rispondendo all’interrogazione presentata dalla Lega.

Arriva quindi l’ulteriore conferma dell’avvio della procedura concorsuale riservata al personale docente che ha alle spalle 36 mesi di servizio o che ha acquisito entro il 31 ottobre 2022 i 24 CFU richiesti anche per l’inserimento nelle GPS.

In attesa di poter avviare le nuove procedure di reclutamento Pnrr, il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha aperto le necessarie verifiche per realizzare nel corrente anno un importante piano di assunzioni di personale docente. L’obiettivo, nell’ambito delle facoltà assunzionali che si riscontreranno, è di dare una significativa risposta alle esigenze degli studenti con disabilità, di garantire maggiore continuità didattica a tutti i giovani, di diminuire il precariato e di assicurare dunque il regolare avvio del prossimo anno scolastico”- scriveva il MIM il 30 marzo annunciando il piano di assunzioni straordinario.

E il 6 aprile confermava: “Il Ministero è in procinto di avviare, in attuazione del PNRR, una procedura concorsuale per gli insegnanti che abbiano maturato 36 mesi di servizio o siano in possesso dei 24 crediti formativi universitari“.

I posti

Il Ministro ha oggi detto che le assunzioni saranno circa 35mila.

Secondo quanto anticipato dal sindacato Anief dopo un incontro informale al Ministero la procedura potrebbe essere bandita sia per infanzia primaria che secondaria, sia per posti di sostegno che posti comuni.

Come scritto in precedente articolo, è difficile dire se saranno coinvolte tutte le classi di concorso, e in quale misura.

Quando le prove?

Troppo prematuro prevedere delle date al momento. Valditara ha comunque anticipato che la procedura sarà bandita prima dell’estate.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Corso di formazione, libro “Studio rapido” e simulatore per la prova scritta