Concorso docenti, per alcune classi di concorso non abilitati assunti prima degli abilitati, attesa di decenni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Su UDA (Unione Docenti Abilitati) il Prof. Andrea Chidichimo presenta uno studio sulle possibilità per i docenti abilitati che hanno richiesto di partecipare al concorso indetto con DG del 1° febbraio 2018 di essere immessi in ruolo in tempi brevi. Purtroppo per alcune classi di concorso le previsioni non sono rosee.

Decenni di attesa per il ruolo

Dalle elaborazioni effettuate – scrive il Prof. Chidichimo – anche tenendo conto dell’aleatorietà di alcune variabili non considerate nelle ipotesi, emergono le seguenti incontrovertibili evidenze:

  • In tutte le regioni di Italia, le graduatorie di concorso, per come sono state pensate, produrranno tempi di attesa per il ruolo, a carico di personale altamente formato e con anni di esperienza alle spalle, di decenni.
  • Dato il comma 131 dell’art. 1 della legge 107, molti dei docenti abilitati si troveranno, dopo decenni di servizio alle spalle, fuori dal mondo del lavoro e dovranno attendere tempi smisurati per potervi accedere nuovamente.
  • Alcuni docenti non abilitati, grazie al meccanismo delle percentuali decrescenti, entreranno in ruolo prima dei docenti abilitati che, oltre ad avere maggiore esperienza alle spalle, hanno seguito percorsi abilitanti enormemente dispendiosi in termini economici, molto impegnativi, e nel caso degli abilitati con Tirocinio Formativo attivo con esami di ingresso altamente selettivi.
  • Alcuni dei vincitori del concorso 2016 non riusciranno ad essere immessi in ruolo prima della decadenza delle graduatorie di merito.
  • La situazione descritta sarà sicuramente aggravata nelle regioni del SUD Italia, dalla mobilità e dalla contrazione delle classi dovuta al calo demografico.

Previsione per alcune classi di concorso

A titolo esemplificativo vengono riportati alcuni esempi

Le richeste

Alcune delle richieste sono:

  • inserimento dei docenti in possesso di abilitazione in coda alle GaE
  • blocco del concorso dei non abilitati prima dell’esaurimento all’80 delle graduatorie del concorso 2018
  • inserimento nelle graduatorie del concorso 2018 dei vincitori del concorso 2016 alla decadenza della validità delle relative graduatorie

Leggi il documento integrale

Lo studio è stato ripreso anche dal sindacato Anief  Concorso a cattedra scuola secondaria. Anief: c’è chi dovrà attendere 50 anni per essere assunto, ecco per quali classi

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione