Concorso docenti: nessun recupero dei posti in più assegnati da Graduatorie ad esaurimento in questi anni

Di Lalla
Stampa

Lalla – Nell’incontro di ieri il Ministero ha chiarito alle Organizzazioni sindacali che non sarà dato seguito all’art. 399 del Testo Unico che prevede il reintegro dei posti assegnati in più ad una graduatoria qualora l’altra sia esaurita, e che in questi ultimi giorni ha suscitato particolare preoccupazione nei docenti.

Lalla – Nell’incontro di ieri il Ministero ha chiarito alle Organizzazioni sindacali che non sarà dato seguito all’art. 399 del Testo Unico che prevede il reintegro dei posti assegnati in più ad una graduatoria qualora l’altra sia esaurita, e che in questi ultimi giorni ha suscitato particolare preoccupazione nei docenti.

art. 399 "2. Nel caso in cui la GRADUATORIA di un CONCORSO per titoli ed esami sia esaurita e rimangano posti ad esso assegnati, questi vanno ad aggiungersi a quelli assegnati alla corrispondente graduatoria permanente. Detti posti vanno reintegrati in occasione della procedura concorsuale successiva."

Non verrà quindi operato alcun recupero dei posti a favore del futuro concorso in quelle regioni /province in cui in questi ultimi anni si sono avute più immissioni in ruolo per le graduatorie ad esaurimento in seguito all’esaurirsi delle corrispondenti graduatorie di merito.

Tale "artificio" è reso possibile dal fatto che il bando in pubblicazione il prossimo 24 settembre è un bando di concorso con un numero di posti determinato, pari a 11.891 per un triennio.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia