Concorso docenti infanzia e primaria, prova scritta dal 13 dicembre: il risultato è immediato

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti infanzia e primaria: si tratta della procedura ordinaria, già bandita ad aprile 2020 e modificata, in relazione al Decreto Sostegni bis, con Decreto n. 2215 del 18 novembre. Eliminata la prova preselettiva, la procedura si compone adesso di una prova scritta, una prova orale e la valutazione dei titoli.

Calendario prova scritta e sedi di esame

la prova scritta, secondo il calendario comunicato dal Ministero, avrà avvio il prossimo 13 dicembre e proseguirà con turni mattutino e pomeridiano fino al 21 dicembre.

Il calendario della prova scritta

N.b. Il calendario potrebbe subire delle modifiche in ragione dell’andamento della diffusione del contagio Covid in alcune regioni d’Italia o comunque per ragioni organizzative.

Le sedi in cui svolgere l’esame vengono pubblicate dagli USR Elenco sedi esame

Si consiglia di monitorare costantemente i siti di riferimento per eventuali modifiche alle sedi, anche all’ultimo minuto.

Per i posti comuni le prove si svolgeranno in più giorni, dato l’elevato numero di candidati, ma con lo stesso grado di selettività.

Corso di preparazione al concorso ordinario per scuola dell’infanzia e primaria – Edizione 2021/2022

La prova scritta

La prova scritta, sia per i posti comuni che di sostegno, è computer-based distinta per ciascuna procedura ha la durata di 100 minuti, fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi e gli ausili di cui all’articolo 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

È composta da cinquanta quesiti vertenti sui programmi, di cui all’Allegato A del Decreto ministeriale n.325 del 5 novembre 2021, che prevede:

a. il programma di esame comune;
b. il programma di esame specifico per ciascuna procedura concorsuale.

Ciascun quesito consiste in una domanda seguita da quattro risposte, delle quali solo una è esatta; l’ordine dei 50 quesiti è somministrato in modalità casuale per ciascun candidato.

A ciascuna risposta corretta sono assegnati due punti; zero punti per risposta errata o non data.

La prova è valutata al massimo 100 punti ed è superata da coloro che conseguono il punteggio minimo di 70 punti.

Le aree tematiche di riferimento per la prova scritta

Il risultato della prova scritta è immediato: la procedura

Come comunicato dal ministero agli Uffici Scolastici regionali con nota del 26 novembre, il risultato della prova scritta sarà immediatamente visualizzabile dal candidato.

Al termine della prova il candidato attende presso la propria postazione lo sblocco da parte del responsabile tecnico d’aula per visualizzare il punteggio ottenuto a seguito della correzione automatica ed anonima del proprio elaborato eseguita dall’applicazione.

Una volta visualizzato il punteggio, il candidato sarà tenuto ad inserire il proprio codice fiscale nell’apposito modulo presentato dall’applicazione, alla presenza del responsabile tecnico d’aula. Prima dell’inserimento del codice fiscale del candidato, pertanto, la prova è svolta e corretta nel completo anonimato del candidato.

A questo punto il responsabile d’aula effettua il salvataggio del backup della prova.

Il responsabile tecnico d’aula terminata la procedura per raccogliere tutti i file di backup contenenti gli elaborati svolti, li carica sul sito riservato.

Il responsabile tecnico d’aula, utilizzando il bottone “visualizza risultati” deve accertare che le operazioni di caricamento sul sito riservato sia andata a buon fine per tutti i candidati.

Una volta che tutti i risultati di tutti i candidati saranno stati raccolti, caricati e verificati, verrà prodotto l’elenco dei candidati contenente cognome, nome, data di nascita ed il punteggio da loro ottenuto. Tale elenco sarà stampato e allegato al verbale d’aula.

Successivamente i candidati controfirmeranno il registro cartaceo d’aula per attestare l’uscita e potranno pertanto allontanarsi dall’aula.

In un periodo successivo la commissione stilerà i calendari per la prova orale e provvederà tramite l’USR alla convocazione.

NOTA Ministero 26 novembre 2021

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito