Concorso docenti infanzia e primaria non avrà bocciati

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Una docente, in merito al concorso scuola per docenti di infanzia e primaria che sarà presto bandito sulla base del decreto del 17 ottobre 2018 chiede cosa comporti, effettivamente, vincere o non vincere tale concorso.

Il concorso straordinario non è selettivo

Il primo dei concorsi per infanzia e primaria che il Ministero si appresta a bandire è quello straordinario, indetto sulla base del Decreto Dignità, nato per rispondere alla sentenza dell’Adunanza Plenaria del 20 dicembre 2017, che ha negato l’inserimento nelle Graduatorie ad esaurimento, da cui si concorre per il 50% dei posti annualmente disponibili per le assunzioni a tempo indeterminato.

Il decreto del 17 ottobre 2018 afferma all’art. 10

“1. La commissione di valutazione, valutata la prova orale e i titoli, procede alla compilazione della graduatoria di merito straordinaria regionale.

2. Ciascuna graduatoria comprende tutti i soggetti ammessi alle distinte procedure e che si sono sottoposti alla prova orale di cui all’art. 8.”

Quindi tutti coloro che saranno in regola con i requisiti di ammissione al concorso (titolo + servizio) e avranno svolto la prova saranno inseriti nella graduatoria regionale. La valutazione della prova servirà a determinare (insieme alla valutazione dei titoli) il posto da occupare in tale graduatoria e quindi sostanzialmente l’anno di immissione in ruolo.

La graduatoria infatti è ad esaurimento “4. Le graduatorie sono utilizzate annualmente, nei limiti di cui all’art. 4, comma 1-quater lettera b) del decreto-legge, ai fini dell’immissione in ruolo e sino al loro esaurimento”

Nei limiti significa che l’assunzione non scatterà automaticamente, ma bisognerà rispettare l’ordine:

  • 50% alle GaE e 50% ai concorsi

Del 50% spettante ai concorsi:

  • priorità a concorso 2016
  • al suo esaurimento o a fine validità graduatoria (3 anni + 1 dalla pubblicazione) 50% al concorso straordinario e 50% al concorso ordinario.

Questo dunque il vantaggio di partecipare al concorso straordinario non selettivo.

Concorso infanzia e primaria e GaE, come avverranno assunzioni dal 1° settembre 2019

Versione stampabile
anief
soloformazione