Concorso docenti, i commissari spronati allo “spirito di servizio” per trascorrere l’estate a valutare gli aspiranti prof.

di Lalla
ipsef

Lalla – Una prof.ssa racconta a Repubblica.it la proposta ricevuta dall’Ufficio Scolastico regionale della Sicilia per subentrare nelle commissioni che si stanno occupando della correzione delle prove scritte del concorso docente, lavori che subiscono rallentamenti per le dimissioni dei commissari, che a conti fatti guadagneranno pochi euro e dovranno trascorrere l’estate al lavoro. "Spirito di sacrificio" lo chiamano.

Lalla – Una prof.ssa racconta a Repubblica.it la proposta ricevuta dall’Ufficio Scolastico regionale della Sicilia per subentrare nelle commissioni che si stanno occupando della correzione delle prove scritte del concorso docente, lavori che subiscono rallentamenti per le dimissioni dei commissari, che a conti fatti guadagneranno pochi euro e dovranno trascorrere l’estate al lavoro. "Spirito di sacrificio" lo chiamano.

"Cinquecento euro netti, o giù di lì, per tutta un’estate a lavorare, senza ferie, domeniche comprese" – la prof.ssa, chiamata a far parte della commissione per l’ambito 9 Lettere, non può accettare.

"Lo faccia per spirito di servizio" – le rispondono dall’Ufficio Scolastico regionale. E lei in effetti accetta, si presenta ad una riunione, controlla il calendario degli impegni, parla con i colleghi. Il calendario prevede impegni: tutti i pomeriggi, sabati compresi, fino alla fine delle lezioni; pausa di qualche giorno e tutto il mese di luglio impegnati mattina e pomeriggio. Ad agosto l’impegno sarebbe stato ancora più pressante, sette giorni su sette, domeniche comprese.

La prof. non può accettare: "Mi sento umiliata, mortificata".

E intanto i candidati sono in trepida attesa dei risultati, e non riescono a programmare l’estate, le vacanze per i figli, eventuali altri impegni di lavoro dopo l’interruzione del contratto al termine delle lezioni. Senza neanche la certezza che si faccia in tempo per le immissioni in ruolo dal 1° settembre 2013, problema già emerso in Veneto per la classe di concorso di inglese.

Concorso a cattedra in Veneto: prove orali per Inglese fino al 30 agosto. Addio immissioni in ruolo dal 1° settembre 2013?

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione