Concorso docenti, Cannas: “Non è inutile partecipare, non solo i titoli contano. Ecco perché”

WhatsApp
Telegram

Il concorso docenti è sempre un argomento caldo, ricco di aspettative, speranze, ma anche di falsi miti e luoghi comuni. In questi giorni, con la pubblicazione delle prime graduatorie di merito, l’esperta in normativa scolastica Sonia Cannas interviene su Instagram per fare chiarezza e sfatare alcune convinzioni errate.

“Inutile partecipare, tanto non si vince” Falso!

Nei mesi scorsi, molti sostenevano che fosse inutile iscriversi al concorso, ritenendolo troppo difficile da superare. Poi, a seguito dell’elevato numero di candidati che hanno superato la prova scritta, si è diffusa la voce che fosse inutile presentarsi all’orale, anche con un punteggio alto, perché avrebbero vinto solo i candidati con molti titoli.

Sonia Cannas, con il suo intervento, invita a non dare ascolto a queste voci infondate e a cogliere ogni opportunità. La docente sottolinea l’importanza di sostenere la prova orale, sia per l’esperienza formativa che rappresenta, sia perché non è affatto scontato non rientrare tra i vincitori.

Non solo i titoli contano

A conferma di ciò, Cannas mostra alcuni esempi concreti tratti dalle graduatorie appena pubblicate. In una classe di concorso con 30 posti disponibili e oltre 130 partecipanti, un candidato con un punteggio non elevato nei titoli è risultato vincitore. In un altro caso, l’unico vincitore di una procedura con un solo posto disponibile non aveva un punteggio particolarmente alto nei titoli.

Gli esempi dimostrano che non è vero che solo i candidati con molti titoli possono vincere il concorso. Le situazioni sono diverse e imprevedibili, e l’unico modo per conoscere il risultato finale è provarci.

Il consiglio dell’esperta

Cannas conclude il suo intervento invitando tutti a non lasciarsi scoraggiare dalle voci e dai luoghi comuni. Partecipare al concorso docenti è un’opportunità da cogliere, indipendentemente dal punteggio nei titoli. L’importante è provarci, perché ogni esperienza è un’occasione di crescita e, chissà, magari anche di successo.

VIDEO

Concorsi scuola 2024, convocazioni prove pratiche e/o orali [AGGIORNATO]

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00