Concorso docenti, bando in estate: per tutte le classi di concorso della secondaria o solo per quelle esaurite?

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti: il prossimo bando annunciato dal Ministro Valditara “entro l’estate” prospetta una procedura straordinaria, che solo in parte rientrata nella fase cosiddetta straordinaria del reclutamento PNRR del DL 36/2022, complice il fatto che non è stato ancora avviato il percorso di abilitazione da 30 o 60 CFU. Tutto fermo, nel frattempo bisogna dare una risposta forte alle richieste europee di coprire i numeri del precariato con una massiccia assunzione a tempo indeterminato.

Le notizie certe e ufficiali rispetto a questo concorso sono poche, pochissime. Possiamo dire che il concorso al momento è un’intenzione, ma di fatto non c’è stata ancora informativa ai sindacati.

Lo scorso 6 aprile il Ministero ha diramato un comunicato in cui ha annunciato “il Ministero è in procinto di avviare, in attuazione del PNRR, una procedura concorsuale per gli insegnanti che abbiano maturato 36 mesi di servizio o siano in possesso dei 24 crediti formativi universitari”

Quindi sono stati indicati, in maniera alquanto approssimativa, i requisiti di accesso.

Qualche settimana più tardi il Ministro, in risposta ad una interrogazione della Lega ha precisato ““Bandiremo prima dell’estate una procedura concorsuale per l’assunzione di circa 35mila docenti, che abbiano maturato 36 mesi di servizio o che siano in possesso dei 24 crediti formativi universitari

Qui sono stati introdotti due elementi di novità: procedura bandita prima dell’estate e numero di assunzioni corrispondenti a circa 35.000

Naturalmente le assunzioni gravano sull’anno scolastico 2024/25 a voler essere generosi, perchè organizzare e portare a compimento una procedura che interesserà un numero elevato di aspiranti comporta un tempo non indifferente. Molto dipenderà anche dalla tipologia delle prove. Il test a risposta chiusa su argomenti disciplinari del concorso 2020 ad es. ha permesso un risparmio notevole di tempo ma non è stato esente da problematiche, culminate nella revisione dei punteggi per tante classi di concorso.

E qui veniamo all’oggetto dell’articolo: sappiamo che la procedura sarà avviata solo per i posti comuni, forse sia per la secondaria che infanzia e primaria.

Relativamente alla scuola secondaria, è ipotizzabile pensare ad una procedura che interessi tutte le classi di concorso oppure, come già nei precedenti concorsi banditi negli ultimi anni, si farà riferimento solo alle classi di concorso per le quali si ipotizzano posti vacanti?

Se al concorso farà seguito la procedura da 30 o 60 CFU alla quale i vincitori potrebbero partecipare di diritto, allora non avrebbe senso limitare solo a determinate classi di concorso, in quanto uno degli obiettivi è il conseguimento dell’abilitazione.

Impossibile dire oggi quale sarà procedura e percorso del concorso da avviare in estate, bisogna ancora pazientare.

Reclutamento, Valditara: “Assumeremo quasi 100mila docenti nei prossimi anni. Concorso entro estate per docenti con 3 anni di servizio o 24 cfu” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri