Concorso docenti: assente alle prove scritte perchè partorisce. Si attende l’esito del ricorso

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Lalla – Che sarebbe accaduto lo avevamo immaginato da tempo, adesso bisognerà attendere l’esito del ricorso presentato dalla candidata che il 28 febbraio 2013 non ha potuto svolgere la prova scritta del concorso perchè in ospedale per l’evento della nascita del figlio.

Lalla – Che sarebbe accaduto lo avevamo immaginato da tempo, adesso bisognerà attendere l’esito del ricorso presentato dalla candidata che il 28 febbraio 2013 non ha potuto svolgere la prova scritta del concorso perchè in ospedale per l’evento della nascita del figlio.

Secondo il bando DDG n. 83 del 24 settembre 2013 non esiste alcuna deroga alle prove scritte, svolte a livello nazionale in un’unica data. E’ stato escluso dalla procedura il candidato che non è presentato nel giorno, luogo e ora indicata.

Una docente del Molise, candidata per i posti della scuola dell’infanzia e primaria in Emilia Romagna ha presentato ricorso contro questo punto del bando, in quanto per lei l’impedimento non era accidentale, ma causato dal parto. La richiesta è quella di una prova supplementare.

Al momento nessuna risposta dal Ministero.

Ricordiamo che esiste già una sentenza del Tar Catanzaro che ha ammesso, in altro concorso, una candidata esclusa per questo motivo.

Concorso a cattedra e donne in gravidanza, si ipotizza disparità di trattamento. Una sentenza

 

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri