Concorso docenti abilitati, partecipa anche chi ha solo la laurea ma il dottorato di ricerca. Al momento con riserva

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Tar Lazio, con ordinanza cautelare n. 3482/2018 pubblicato il 12 giugno 2018, ha ammesso alcuni ricorrenti assistiti dall’Avv. Giuseppe Buonanno di Roma a partecipare al concorso docenti indetto con DDG n. 85 del 1° febbraio 2018 riservato a chi è in possesso di abilitazione.

Le motivazioni del TAR per l’ammissione con riserva al concorso

Afferma il TAR

“Considerato che, ad un primo sommario esame tipico della presente fase cautelare, il ricorso appare assistito da apprezzabili profili di fumus boni iuris alla luce del primo motivo di gravame, trattandosi di ricorrenti che sono in possesso di titoli di studio relativi a classi di concorso incluse nella Tabella A del d.m. n. 39 del 1998 (recante “Testo coordinato delle disposizioni impartite in materia di ordinamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento tecnico-pratico e di arte applicata nelle scuole ed istituti di istruzione secondaria ed artistica”), richiamata dall’art. 3, comma 2, del d.P.R. n. 19 del 2016 (“Regolamento recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento, a norma dell’articolo 64, comma 4, lettera a), del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133”), e per le quali i ricorrenti – in ciò non smentiti dall’amministrazione resistente – allegano non essere mai stati attivati i relativi percorsi abilitanti (cfr. Cons. Stato, sez. VI, ord. n. 1836 del 2016); ”

L’elenco di alcuni nominativi è pubblicato dall’USR Lombardia per le classi di concorso gestite in quella regione,

L’ammissione, come già detto, avviene con riserva. Sarà il giudizio di merito a decretare se i ricorrenti hanno o meno diritto a partecipare a tale concorso, indipendentemente dal fatto che adesso svolgano la prova orale del concorso 2018.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione