Concorso docenti abilitati, non si trovano i commissari e si abbassano i requisiti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Primi segnali dagli USR dopo la scadenza per la presentazione della domanda per partecipare al concorso docenti abilitati in qualità di Presidenti o Commissari.

IN LOMBARDIA DIFFICOLTA’ A COSTITUIRE LE COMMISSIONI

L’USR Lombardia ha immediatamente controllato le domande pervenute – dati i tempi stringati in cui dovrebbero svolgersi le operazioni per garantire l’accesso al FIT già dall’a.s. 2018/19 – e capito che sono insufficienti per costituire le commissioni.

Ecco il file con il numero di domande presentate per classe di concorso in Lombardia.

Una situazione, quella della difficoltà a reperire i commissari, che era assolutamente prevedibile. Ne avevamo parlato in Commissari del concorso docenti 2016 non ancora pagati, come pensa il Ministero di trovarne altri per concorso 2018?

A non invogliare, i compensi irrisori Concorso docenti abilitati, commissari potrebbero guadagnare fino a 4.000 euro, ma solo in teoria

NUOVA DOMANDA ENTRO IL 12 APRILE

Di conseguenza l’USR ha aperto un interpello per la costituzione delle commissioni dei concorsi e stabilito la scadenza del 12 aprile 2018 per l’invio delle domande.

REQUISITI

Potranno continuare a presentare la domanda i docenti che risultino in possesso dei requisiti stabiliti dagli articoli 10, 11, 12, 13 e 14 del D.M. 995 del 15 dicembre 2017, in qualità di Presidente, Commissario o membro aggregato di lingua o di informatica.

Tuttavia possono presentare istanza anche i docenti che non siano in possesso del servizio nel ruolo per almeno 5 anni nella specifica classe di concorso, purché siano attualmente docenti confermati in ruolo, abbiano prestato un servizio complessivo di almeno 5 anni e siano in possesso della specifica abilitazione.

Può altresì produrre domanda il personale esperto appartenente al settore universitario con esperienza almeno biennale nello specifico settore.

Per i componenti della Commissioni della classe di concorso A23 (Lingua italiana per discenti di lingua straniera) valgono le disposizioni particolari contenute nell’art. 11, c. 3 (Presidente) e nell’art. 12, c. 8 (Commissari) del D.M. 995/2017.

ESCLUSIONI

In ogni caso sono esclusi coloro che non rispettino i requisiti generali e le cause di incompatibilità o inopportunità previsti nell’art. 13 del D.M. 995/2017.

DOMANDA ANCHE PER PIU’ CLASSI DI CONCORSO

È possibile presentare istanza per tutte le classi di concorso della scuola secondaria di I e II grado, sia di tabella A che di tabella B, nonché per i posti di sostegno nella scuola secondaria di I e II grado. La domanda può essere presentata per una o per più classi di concorso, purché sussistano i requisiti.

La modalità di presentazione della domanda nella nota del 10 aprile 2018

Versione stampabile
anief anief
soloformazione